cerca

La festa dei self partnered, che è un gran passo avanti rispetto a essere single

Emma Watson e le altre attiviste (donne). E uno shopping furioso

12 Novembre 2019 alle 10:53

La festa dei self partnered, che è un gran passo avanti rispetto a essere single

(Foto LaPresse)

Ieri è stata la giornata mondiale dei single. Meglio: dell’orgoglio single. Penserete: e San Faustino? Quella è una festa, una ricorrenza consolatoria, un rimborso per zitelle, che è parola da querela, apologia del sistema (patriarcale). Non che single non sia problematica, e infatti Emma Watson, attrice e attivista femminista, ne ha coniata una migliore, pulita dai retaggi giudicanti e dalle amarezze. Questa: self partnered, qualcuno che s’accompagna da sé, e lo fa con gioia e fierezza. E’ una differenza fondamentale:...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Simonetta Sciandivasci

Nata a Tricarico nel 1985 e cresciuta tra Matera e Ferrandina, ora vive a Roma, senza patente. Libri, uno: La Domenica Lasciami Sola (Baldini&Castoldi, 2014). Scrive su Il Foglio, Linkiesta, Rolling Stone, La Verità. È redattrice di Nuovi Argomenti.
Tanto vale vivere.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lisa

    12 Novembre 2019 - 19:43

    Brava Simonetta, oggi hanno tutti bisogno di un “pride” con tanto di sfilata sennò se la fanno sotto. Per la cronaca, il termine zitelle non è patriarcale, qui in Toscana (terra veramente molto maschilista a dispetto di un certo femminismo peloso sempre esibito), esisteva il contraltare maschile: mai sentito parlare di “giovanotto rinvecchiato”?

    Report

    Rispondi

Servizi