cerca

La violenza contro l'evidenza

Jo Cox in Inghilterra. Il Ku Klux Klan in America. I burini di Francia. Il sequestro dei 49 naufraghi. Il linguaggio violento contagia tutto e la violenza è generatrice di violenza. Indagine sul sottotesto della congiuntura civile, con puzza di anni Trenta

9 Gennaio 2019 alle 06:06

La violenza contro l'evidenza
Testo e sottotesto della presente congiuntura civile e politica: la violenza. Esito prevedibile: maggiore violenza. La questione va svolta con un minimo di decenza. Quindi inutile soggiungere: siamo contro la violenza, non solo quando è squadrismo contro giornalisti democratici. Pleonastico. Ipocrita. Un’evidenza che non convince alcuno. Mauro e Sofri insistono: a Macerata la Lega era allo 0,6 per cento, dopo la sparatoria contro i neri è balzata al 26 per cento. I burini inglesi hanno ucciso Jo Cox, deputata antiBrexit,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Beresina

    Beresina

    09 Gennaio 2019 - 19:07

    Vera la denuncia della violenza anche se andrebbero meglio approfondite le cause che sono forse proprio nelle caratteristiche di questa società che apparentmeente Ferrara tanto ama.Però attenzione a stravolgere la realtà. due esempi, circa i "burini" gialli, come si fa aparlare di buoni stipendi quando nessuno, nemmeno quelli di En marceh contestano la realtà di un problema reale che tooca la Francia delle campagne e della provincia in genere. Secondo, i migranti sequestrati in mare son persone che nessuno può negare stiano cercando di entrare illegalmente in Europa, sapendo che una volta che sono sbarcati nessuno è in grado rimandarli indietro. Ferrara difende giustamente la legalità come nel caso della Francia, ma non vedo quale legalità sia difesa dalle ONG che raccolgono i migranti in mare che agiscono di fatto comeaiutop alla realizzazione di un progetto illegale. Doveroso salvare le vite in mare, ma questo non ha niente a che vedere con poi di fatto farli immigrare contra legem.

    Report

    Rispondi

  • bagattoniangela

    09 Gennaio 2019 - 14:02

    Alimentare odio e intolleranza è un corso e ricorso storico. Alimentarlo dallo scranno del Viminale finisce per danneggiare tutto e tutti.

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    09 Gennaio 2019 - 12:12

    O accettiamo il Caso, il Karma, il Destino come duci o l’Uomo come la misura di tutte le cose. Tertium non datur. In ambedue casi la violenza è consustanziale. La Pace è un intervallo. Più o meno lungo, più o meno diffuso, più o meno condiviso, tra il manifestarsi delle nostre passioni, che, nel momento in cui erompono sono nativamente violente. Che non è solo violenza fisica. Siamo immersi nell'era dell’effimero, dei proclami deresponsabilizzanti, nel limbo anarchico dell’illusione del “popolo legislatore”, della Libertà a senso unico, degli eterni luoghi comuni venduti come verità. Il contesto ideale in cui i furbi, gli imbroglioni, i venditori di fumo, gli annusatori del vento di giornata, gli ambiziosi senza freno e morale e la violenza trovano i loro spazi. Ovviamente quelle genie non hanno alcun interesse a normalizzare la situazione: dovrebbero rinunciare al loro pane quotidiano.

    Report

    Rispondi

  • leless1960

    09 Gennaio 2019 - 11:11

    Sono da mesi d'accordo con questo articolo, che si respira aria di prefascismo, non solo per la violenza, ma soprattutto per la diffidenza verso le regole e le istituzioni parlamentari. Però, intimamente, segretamente, io che ho praticato tanti anni arti marziali, aspetto che mi capiti qualche violento a tiro, in particolare sogno di essere aggredito (legittima difesa) da un grillino.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi