cerca

A Roma sindaco cercasi: Flavio Cattaneo dice no, grazie

L'esponente della società civile su cui puntava Salvini si sfila dalla corsa al Campidoglio. Dice di avere “un compito ancora da svolgere all'interno di Italo”

Marianna Rizzini

Email:

rizzini@ilfoglio.it

8 Luglio 2020 alle 19:59

A Roma sindaco cercansi: ma Flavio Cattaneo dice no, grazie

Flavio Cattaneo (foto LaPresse)

Roma. Matteo Salvini cerca per Roma un uomo di società civile, un manager, un imprenditore, un uomo del fare. Lo dice e lo ripete pubblicamente appena se ne presenti l'occasione, e il profilo di Flavio Cattaneo, vicepresidente di Italo-Ntv con passato in Telecom, Terna e Rai, gli piace molto. Ma Cattaneo non ci pensa, a caricarsi il fardello Roma sulle spalle, e al momento precisa, tra le altre cose, da “imprenditore e manager”, di avere “un compito ancora da svolgere...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Marianna Rizzini

Marianna Rizzini

Marianna Rizzini è nata e cresciuta a Roma, tra il liceo Visconti e l'Università La Sapienza, assorbendo forse i tic di entrambi gli ambienti, ma più del Visconti che della Sapienza. Per fortuna l'hanno spedita per tempo a Milano, anche se poi è tornata indietro. Lavora al Foglio dai primi anni del Millennio e scrive per lo più ritratti di personaggi politici o articoli su sinistre sinistrate, Cinque Stelle e populisti del web, ma può capitare la paginata che non ti aspetti (strani individui, perfetti sconosciuti, storie improbabili, robot, film, cartoni animati). E' nata in una famiglia pazza, ma con il senno di poi neanche tanto. Vive a Trastevere, è mamma di Tea, esce volentieri, non è un asso dei fornelli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi