cerca

Quello che non si può dire sul governo Draghi

Delegare il potere esecutivo all’ex governatore della Banca d’Italia e della Bce sarebbe una dichiarazione di fallimento della politica. Meglio non strumentalizzarne l'autorevolezza pur di fare campagna elettorale

26 Marzo 2020 alle 16:02

Quello che non si può dire sul governo Draghi

(foto LaPresse)

Il gran parlare che si fa di un governo affidato a Mario Draghi è prematuro e in un certo senso pericoloso. Delegare il potere esecutivo all’ex governatore della Banca d’Italia e della Bce sarebbe una dichiarazione di fallimento della politica e avrebbe il senso di chiedere a un tecnico di alto livello di adottare le misure necessarie per evitare che la recessione si avviti in una depressione permanente. Non si può escludere, purtroppo, che questa eventualità si presenti, ma proprio...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Sergio Soave

Nato ad Alessandria, in Piemonte, nel 1947, studia a Milano, dove svolge attività nelle organizzazioni politiche, sindacali e cooperative della sinistra. Costretto ad abbandonare queste attività dallo scoppio di Tangentopoli, trova asilo politico e professionale nel Foglio, al quale collabora dalla fondazione. Scrive anche come commentatore politico su altre testate, come l’Avvenire. Ora vive nelle Langhe e passa lunghi periodi in Catalogna e, sul confronto tra il nostro sistema politico e quello di Madrid ha scritto un libretto, “Pasticcio italiano in salsa spagnola”, per Boroli editore.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • roberta.ferrero

    27 Marzo 2020 - 02:58

    Scusate ma Draghi secondo voi si fa infinocchiare dal cazzaro verde ?

    Report

    Rispondi

  • Simone33

    27 Marzo 2020 - 01:31

    La politica in Italia non esiste dal golpe del 2011 e uno sconosciuto come Conte ne è la prova.

    Report

    Rispondi

  • Skybolt

    26 Marzo 2020 - 21:33

    Quel che non si può dire è che metterebbe fuori gioco il PD, che mira a prendersi i meriti senza sporcarsi le mani (vedi Gualtieri il Vigliacco, sembra un personaggio delle saghe carolingie).

    Report

    Rispondi

  • Andrew

    Andrew

    26 Marzo 2020 - 17:31

    Mi sentirei molto sollevato se a Mario Draghi fosse evitata la pena del Golgota. Il suo lucido intervento di ieri, fatto con i toni equilibrati di una persona competente (uno che sa quello che dice e non si limita a blaterare “questo lo dice lei”), lo ha trasformato nel Messia di cui siamo in disperata attesa da tempo. Draghi sa quello è necessario fare per salvare l’economia dal baratro in cui sta precipitando allo stesso modo in cui il Salvatore sapeva come salvare le anime dalla dannazione. Bene. Il Secondo fu messo a morte in cambio della libertà di Barabba. Draghi corre gli stessi rischi. Quando qualcuno è presentato al mondo come il Messia, state certi che finiranno col crocifiggerlo. Ecco. Evitiamoglielo. Non se lo merita. Teniamoci i Barabba, di cui abbiamo una rassicurante scorta a magazzino.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi