cerca

Fenomenologia del salvinismo democratico che preferisce il Truce

Ex comunisti di destra, terzisti e bella gente. Idiosincrasie, ubbie politiche, qualche ragione e molti errori

21 Agosto 2019 alle 06:15

Fenomenologia del salvinismo democratico che preferisce il Truce

Matteo Salvini (foto LaPresse)

Provo a essere serio, serioso, noioso, dunque autorevole. La fenomenologia di Salvini, il Truce, l’ha scritta benissimo Giuseppe De Filippi qui lunedì. Resta da definire la fenomenologia del salvinismo democratico: gente insospettabile (non parlo dei tonti e dei vili) preferisce il Truce al potere, in circostanze emergenziali da lui scelte, piuttosto che il Truce fuori dal Viminale e all’opposizione di un qualsiasi governo e di una maggioranza fondata sul minimo comune denominatore della sua umiliazione politica. Infatti è chiaro che...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giuliano Ferrara

Giuliano Ferrara

Ferrara, Giuliano. Nato a Roma il 7 gennaio del ’52 da genitori iscritti al partito comunista dal ’42, partigiani combattenti senza orgogli luciferini né retoriche combattentistiche. Famiglia di tradizioni liberali per parte di padre, il nonno Mario era un noto avvocato e pubblicista (editorialista del Mondo di Mario Pannunzio e del Corriere della Sera) che difese gli antifascisti davanti al Tribunale Speciale per la sicurezza dello Stato.

Leggi il curriculum dell'Elefantino scritto dall'Elefantino

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • miozzif

    22 Agosto 2019 - 00:12

    Penso che i 5s siano ben peggiori della stessa Lega, ma una volta risolto il problema dei leghisti (han fatto tutto da soli, perso il biglietto vincente della lotteria), bisogna pensare che oggi i grillini sono alla canna del gas. Non vogliono sciogliere le Camere (finirebbe per sempre la loro pacchia) e forse sono disposti a qualsiasi accordo. Se perciò il Pd saprà approfittare della situazione, la beffa drl Fiorentino potrebbe giovare davvero agli italiani...

    Report

    Rispondi

  • dongivu

    21 Agosto 2019 - 19:07

    Non ho le certezze di Ferrara e la cronaca non consente mai di sapere cosa sarebbe successo se invece...Di certo è che il comunismo ha sempre provocato catastrofi economiche ed umanitarie e a volte è stato fermato da violente reazioni di destra. Cosa sarebbe successo in Cile se Allende non fosse stato ucciso da Pinochet? I cileni avrebbero sofferto di meno, o realizzato la luminosa giustizia proletaria, o....Si sa solo che Pinochet è diventato un formidabile strumento di propaganda della sinistra. Finalmente il PD capirà di aver partorito i grillini? Si arriverà al disastro all'italiana per la gioia di Cirinnà, Boldrini, Landini. Buon pro' Ferrara.

    Report

    Rispondi

  • joepelikan

    21 Agosto 2019 - 14:02

    L'unico motivo per cui gioire è che il Governo Soros che si prepara distruggerà definitivamente PD e M5S. (a proposito: Epstein usava la strategia di accusare di antisemitismo chi tentava di inchodarlo alle sue malefatte: vi ricorda qualcuno?)

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    21 Agosto 2019 - 13:01

    Contro gli “immobilisti”, copyright Giuliano Ferrara, istituzionali, mediatici, giudiziari del sistema, cui il comico anticasta ha detto; “Vengo anch’io”, si sono spuntate le corna, Craxi, Berlusconi, Renzi, Salvini. Votare? Un Parlamento legittimo c’è: facciamo con quello. Quella variopinta genia quando ha avuto la quasi certezza che il cdx in caso di elezioni avrebbe superato il 46/47%, con Salvini, già con Salvini, segretario di quel partito che D’Alema definì costola della sinistra, il terrore è esploso. Ergo, mai e poi mai elezioni a ottobre! Salvini ha tradito il contratto? Meglio tradire un pezzo di carta che i propri elettori. I 5S li hanno traditi e a Bibbona, Grillo s’è trovato davanti più sondaggi che lo accreditavano dal nove al dodici per cento. Parlamento mio, aiutami!!! Poi, al maestro di penna, concediamo licenza. Ma, un po' maliziosi, ronzano negli orecchi i versi del Giusti: "Vo' trai buffoni a fare il serio anch'io"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi