cerca

Un governo da incubo. Girotondo fogliante sulla possibile convergenza Pd-M5s

Si deve (e si può) trattare con tutti in politica? Anche con chi è nemico della democrazia rappresentativa? E un accordo Pd-M5s sarebbe un dramma o un’opportunità?

30 Aprile 2018 alle 13:31

Un governo da incubo. Girotondo fogliante sulla possibile convergenza Pd-M5s

Foto LaPresse

Ma per governare è giusto, e possibile, parlare con tutti? E, venendo ancora più vicini alla cronaca degli ultimi giorni, che cosa sarebbe per l’Italia un anomalo accordo tra Movimento 5 stelle e Partito democratico (accordo anomalo viste le distanze oggettive, per non dire gli insulti prima del 4 marzo, che separano le due formazioni politiche): un dramma, una necessità, un’opportunità? E ancora: un partito anti sistema, nemico della democrazia rappresentativa, in sostanza impresentabile per farsi sistema e guidare il paese, può diventare presentabile solo perché ha preso molti voti? Le risposte a queste domande percorrono il lungo girotondo fogliante che pubblichiamo in queste pagine.