cerca

Dove si baciano Ionio e Tirreno

Avviluppata del manto di costumatezza e segreto, Luna accoglieva a sé i venti per farne fragranza nell’attesa di Lupo

7 Marzo 2018 alle 06:10

Dove si baciano Ionio e Tirreno

Lo stretto di Messina (foto via Wikimedia Commons)

Luna, ieri, s’attardava nella sua passeggiata del tramonto lungo le coste dello Ionio. Ma nel momento esatto in cui andava a riposare il Sole, Luna – indossando il velo del venerdì – sentiva arrivare sui sandali l’onda irrequieta. Faceva capolino sui passi di Luna per poi andarsene a riposare sul verde prato del mare, l’onda, e da lì – proprio di fronte a Messina – scioglieva a se stessa i legami delle parole e della voce così da accendere il brillio di dodici cavallucci dalle squame rosse e blu, lanciati al trotto sul largo dorso dello Stretto. Luna faceva sosta al Pilone, dove si baciano Ionio e Tirreno, e avviluppata da capo a piedi del manto di costumatezza e segreto, accoglieva a sé i venti viventi e presenti giunti dai contrafforti dei Peloritani per farne fragranza di da spargere nell’attesa di Lupo giunto infine – con l’ardire degli ebbri – per cogliere il bacio. Innanzi al mare chiamato a testimonio. E così anche innanzi all’onda chiamata a testimoniare, e innanzi – infine – ai cavallucci dalle squame rosse e blu.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • NAPOORSO

    07 Marzo 2018 - 11:11

    E cos'è il velo del venerdì? Propaganda islamicamente corretta?

    Report

    Rispondi

  • giantrombetta

    07 Marzo 2018 - 09:09

    Mi si perdoni la domanda irrispettosa: chi potrebbe essere Lupo e chi potrebbe essere Luna tra Pd e 5 stelle?

    Report

    Rispondi

Servizi