Agli ordini dei pm

Non più super partes, ma vanitosi Holmes e abili Spielberg. La preoccupante centralità degli ufficiali di polizia giudiziaria

16 Aprile 2018 alle 12:37

Agli ordini dei pm

Foto LaPresse

L’annullamento della sospensione dal servizio del maggiore dei carabinieri Gianpaolo Scafarto, al centro del caso sulle manipolazioni degli atti di indagine dell’inchiesta Consip, non toglie il fatto che l’autore delle alterazioni (per il Tribunale del Riesame di Roma non dolose, ma semplicemente involontarie) sia ancora indagato dalla procura capitolina per falso, depistaggio e rivelazione di segreto istruttorio. Non elimina il ricordo delle parole espresse di fronte al Csm dal procuratore di Modena, Lucia Musti, sui metodi usati durante le indagini...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

Servizi