cerca

Scafarto e l’attacco politico a Renzi. La procura sgonfia la fuffa di Consip

La procura di Roma chiede l’archiviazione per Tiziano Renzi. Il lato politico di un caso anomalo

29 Ottobre 2018 alle 19:46

Scafarto e l’attacco politico a Renzi. La procura sgonfia la fuffa di Consip

Foto LaPresse

Roma. “Dovrei gioire? E di che cosa? La diffamazione è compiuta, la serenità perduta non torna, il mio nome è macchiato per sempre”. Tiziano Renzi viene raggiunto dall’ennesima “buona notizia”, si fa per dire, mentre è al capezzale di un amico malato. Scarne parole, per ora. La procura di Roma ha chiesto l’archiviazione per l’uomo innanzitutto colpevole di essere il padre dell’allora presidente del Consiglio, per una vicenda, il caso Consip, che sin dal principio appariva come un’anomalia destinata a...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • stearm

    30 Ottobre 2018 - 00:12

    E Zagrebelski che dice? E la Gabanelli? Un commento di D'Alema? Insomma, Renzi sarà ormai pure un politico finito, ma per finirlo ci si sono impegnati veramente in tanti. Raccontando bugie. Scafarto forse sarò l'unico a pagarne le conseguenze. Oltre al povero Travaglio.

    Report

    Rispondi

Servizi