cerca

Non moriremo di rabbia

Oltre l’indignazione e la rissa, c’è un mondo che va a caccia di un antidoto alla polarizzazione politica e culturale. Qualche tattica per scavalcare il cancello, ricordandoci di portare il cuore e di fare rumore

5 Agosto 2019 alle 10:27

Non moriremo di rabbia

Una donna anziana che urla contro la polizia è diventata il simbolo delle manifestazioni di queste settimane a Hong Kong (Laurel Chor/Getty)

Questo proprio non me l’aspettavo, ha scritto su Twitter Ross Douthat, editorialista conservatore del New York Times. Citava un tweet di Barack Obama, ex presidente liberal degli Stati Uniti, che aveva segnalato un articolo di Douthat come “must read” di una domenica di luglio. Lo stupore compiaciuto dell’editorialista – questo proprio non me l’aspettavo – è la sintesi di quel che ci accade in questa stagione, immersi come siamo nell’incapacità di comunicare, dialogare, confrontarci: se tu, che sei dall’altra parte...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • luigi.desa

    05 Agosto 2019 - 17:05

    Caro Foglio non ti sei accorto che la tua battaglia contro populisti nazionalisti sovranisti e chi ne ha più ne metta è in certa misura una campagna che anch'essa prendendo con troppa determinazione è foriera di odio se arriva alle anime semplici e poco avvedute di politica? Oremus.luigi

    Report

    Rispondi

Servizi