cerca

Il tormento di Seul

L’aria inquinata è niente rispetto al sedersi a un tavolo con Donald Trump e Kim Jong Un

16 Aprile 2019 alle 06:09

Il tormento di Seul

Il modellino del summit intercoreano in scala alla stazione di Dorasan, nella parte sudcoreana del confine sul Trentottesimo parallelo (foto di Giulia Pompili)

La minaccia di cui si parla più spesso, in questo periodo non viene dal Nord della penisola, ma dall’aria. A Seul, così come a Incheon, la città portuale posizionata a una trentina di chilometri dalla capitale della Corea del sud, nel nord-ovest del paese, le polveri sottili sono drammaticamente in aumento e il governo non riesce a far fronte alle sempre più frequenti emergenze. E così nei corridoi dei Palazzi, ma anche per strada, si parla soprattutto di numeri –...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi