La guida del Foglio alle elezioni in Israele

Redazione

Articoli, aggiornamenti, Instagram. Ecco tutto quello che dovete sapere nel corso della giornata elettorale, in attesa dei risultati stanotte

Sono cominciate le elezioni in Israele per il rinnovo dei 120 seggi della Knesset. Il primo ministro uscente, Benjamin Netanyahu, corre per il quinto mandato. Il contendente principale è Benny Gantz, ex capo dell’esercito israeliano, oggi alla guida di un’alleanza di tre partiti centristi.

 

Si tratta di elezioni anticipate: le ha convocate il primo ministro uscente nel dicembre 2018 vista la debolezza della maggioranza di governo anche in conseguenza delle indagini avviate a suo carico dalla magistratura.

 

Il Foglio sta seguendo quello che succede, e il modo migliore per rimanere aggiornati è usare Instagram, dove Luca Misculin in esclusiva per il Foglio sta raccontando da Israele tutte le fasi del voto.

 



 

Nel frattempo, ecco la copertura fatta finora dai giornalisti e dagli inviati del Foglio.

 

Rolla Scolari ha analizzato i numeri del voto di oggi

 

Giulio Meotti racconta perché, comunque vada, Netanyahu ha vinto lo stesso 

 

Rolla Scolari ha fatto un ritratto dello sfidante di Bibi: ecco chi è Benny Gantz

  

E ha descritto i tormenti della sinistra israeliana

 

 

Il modello Israele spiegato da Giulio Meotti

 

Di più su questi argomenti: