cerca

La grande Intesa

L’operazione su Ubi, con l’accordo tra i duellanti Messina e Nagel, avrà un impatto di sistema. Vantaggi e limiti di un nuovo campione italiano

23 Febbraio 2020 alle 06:00

La grande Intesa

Il grattacielo Intesa Sanpaolo, progettato dall'architetto Renzo Piano, alto 166 metri per 37 piani, sorge nel quartiere Cit Turin, vicino alla Stazione Porta Susa (foto LaPresse)

Se l’offerta di Intesa Sanpaolo agli azionisti di Ubi Banca avrà successo, la mappa finanziaria italiana cambierà in modo importante. Ci saranno due veri campioni nazionali, la Grande Intesa e le Assicurazioni Generali; una banca europea, Unicredit, con la testa in Francia, una gamba in Italia e una in Germania; una banca d’affari che riprende lena (Mediobanca); qualche altro campioncino a cominciare dal polo composto da Unipol, numero due nelle assicurazioni, e dalla Bper (controllata da Unipol) numero tre tra...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Stefano Cingolani

Nato nel bel mezzo del secolo scorso a Recanati, è tornato alla luce in seguito a recenti scavi. Dopo tanto girovagare per giornali (L’Unità, Il Mondo, Corriere della sera, Il Riformista) e città (Milano, New York, Parigi), in cerca di stimoli e affetti, ha trovato al Foglio il rifugio agognato. Ha scritto “Le grandi famiglie del capitalismo italiano” e “Guerre di mercato”. Sopraffatto dalla colpa per non essere riuscito ad assicurare un futuro certo alla figlia maggiore e per non fare i compiti con quella minore, passa il tempo tra l’impero romano-cristiano e la terza globalizzazione (prima o poi riuscirà a spiegare entrambi?). Va al mare sul Baltico, ma vorrebbe essere sul Patna con Lord Jim o a Long Island con Jay Gatsby.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi