Viaggio tra i commenti ai libri su Amazon, dove l’ignoranza dei passanti si fa giudice supremo

Utenti scatenati: Proust bacchettone nerd, Verga banale, Decamerone senza senso, Dostoevskij sconclusionato. Promossi a recensori, si calano sulla materia e la giudicano senza mezzi termini. La boria del parlar chiaro e dalla vocazione all'onestà-tà-tà

11 Dicembre 2017 alle 10:07

Viaggio tra i commenti ai libri su Amazon, dove l’ignoranza dei passanti si fa giudice supremo

Una lettrice al bar Colibrì di Milano durante l'ultima edizione di Book City, lo scorso novembre (foto LaPresse)

“Non solo Proust crea personaggi privi di profondità, ma li giudica con un atteggiamento da bacchettone nerd che non riesco a sopportare. Pagine su pagine per condannare la figlia di Vinteuil e per condannare Odette, l’immorale, la vanesia stupida Odette, e neanche una pagina per condannare quel coglione di Swann che il poverino vuole possedere. Ero stato avvertito ma non pensavo che un tanto acclamato capolavoro potesse essere tanto contorto. Ogni frase si trascina per tre pagine. E a qualcuno...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • agostinomanzi

    12 Dicembre 2017 - 22:10

       Un esempio tra i tanti:  "Alla Ricerca del Tempo Perduto è un monumento letterario di sublime perfezione: in breve il miglior libro che abbia mai letto in vita mia, un opera unica, eccelsa, nel panorama del'900 e di tutta la letteratura mondiale,al pari di opere come la Commedia dantesca e il Faust di goethe"

    Report

    Rispondi

  • agostinomanzi

    12 Dicembre 2017 - 21:09

    In alcuni siti di vendita, es Ibs, ho invece trovato, in più occasioni, recensioni di lettori puntuali e misurate. Ammazziamo amazon (io cerco di comperare libri in libreria oppure on line da librai o editori, magari spendendo di più).

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    11 Dicembre 2017 - 11:11

    Lettura definitiva, basterebbero i primi paragrafi per giustificare l'utilizzo del lanciafiamme sui server. Però ammettiamo anche che restiamo pur sempre nel campo delle opinioni, che perfino delle scimmie possono permettersi (e infatti). Ma pensi che succede regolarmente in campi che lasciano ben poco spazio alle opinioni che le medesime scimmie ti spieghino che uno più uno fa tre, in nome della democrazia diretta e dell'uno (analfabeta funzionale) vale uno (professionista esperto). Tra un insulto e un'accusa, naturalmente. Quindi il lanciafiamme sui server è mal direzionato.

    Report

    Rispondi

Servizi