cerca

La realpolitik vaticana spiegata dallo storico: “Hong Kong è Cina, non occidente”

Il prof. Giovagnoli contro chi soffia sul fuoco

23 Novembre 2019 alle 06:00

La realpolitik vaticana spiegata dallo storico: “Hong Kong è Cina, non occidente”

(Foto LaPresse)

Roma. La situazione a Hong Kong è sempre più grave, anche la protesta degli studenti da pacifica ha assunto ormai tratti sempre più violenti. Pechino fa sentire la propria presenza con moniti e minacce, dall’altra parte la risposta non è certo col ramoscello d’ulivo in bocca. Una situazione delicata anche per le gerarchie cattoliche, che localmente hanno inizialmente visto di buon occhio le manifestazioni, salvo poi dover richiamare tutti alla calma. Un po' per pragmatismo, un po' per allinearsi alla...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Chichibio

    24 Novembre 2019 - 12:24

    Insomma: attendere che il regime comunista collassi'

    Report

    Rispondi

  • Giovanni

    24 Novembre 2019 - 12:21

    Il fatto è che questi ragazzi non sono cresciuti in Cina ma sono cresciuti in una città democratica dove si discuteva di politica liberamente e si votava altrettanto liberamente. Democrazia che in Cina è totalmente assente. Il governo cinese è dittatoriale. Punto e basta.

    Report

    Rispondi

Servizi