Porci con le ali

Minacce alle donne, soldi dall’estero, femministe e fighetti di sinistra con lui. Perché il caso Ramadan è unico nel delirio degli abusi sessuali

19 Novembre 2017 alle 06:10

Porci con le ali
Il 4 agosto 1995, Said Ramadan muore a 69 anni in un ospedale a Ginevra. Né la stampa svizzera né quella internazionale dedicarono una riga alla sua scomparsa. Said era il genero di Hassan al Banna, il fondatore dei Fratelli musulmani, di cui aveva sposato la figlia Wafa. Ma soprattutto, Ramadan era stato l’ispiratore dell’islam politico in Europa. Dottore in Giurisprudenza all’Università di Colonia con una tesi sulla sharia, Said era stato incaricato dai sauditi di islamizzare il Vecchio continente...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    19 Novembre 2017 - 14:02

    Parafrasando Rigoletto: “Cortigiani, vil razza dannata, per qual prezzo vendete voi stessi? Tutto, voi per l'oro facesti." Se date una scorsa al "Il Cortegiano" di Baldassarre Castiglione, vi troverete la risposta. Vizio antico. Come la barba islamica con cui Raffaello Sanzio lo pittò.

    Report

    Rispondi

  • fabriziocelliforli

    19 Novembre 2017 - 11:11

    Porci con le ali; volatili senz'ali ma senz'altro carnei.. volatili per diabetici ('zzi amari) ; una specie di bestiario, insomma..

    Report

    Rispondi

  • anna.maria.loi

    19 Novembre 2017 - 09:09

    Leggere i suoi articoli è come entrare in una dimensione di lucidità; l'analisi attenta, pulita, puntuale, corredata da dati e fatti oggettivi, mi ricorda la libertà di pensiero e il coraggio di Oriana Fallaci.Complimenti, non mi fa mai rimpiangere i soldi spesi nell'abbonamento al "Foglio".

    Report

    Rispondi

Servizi