cerca

La cravatta come espressione di anticonformismo e dissidenza

Avete mai visto Jeff Bezos o Mark Zuckerberg con la cravatta? Impossibile. Scravattandosi il potere si mimetizza, si finge popolo. Dunque la mia cravatta significa no, opposizione

29 Novembre 2019 alle 06:08

La cravatta come espressione di anticonformismo e dissidenza

Foto Pixabay

Il vero potere è senza cravatta. Jeff Bezos (Amazon), Sergey Brin e Larry Page (Google), Brian Chesky (Airbnb), Tim Cook (Apple) e Mark Zuckerberg (Facebook) non portano la cravatta mai o quasi mai, qualcuno manco la camicia. Il mezzo potere è senza cravatta. Il presidente della regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha dismesso la cravatta recentemente. Mentre le Sardine sue sostenitrici hanno l’aria di non saper fare nemmeno il nodo (chi pretende di “riempire di contenuti il cervello”, orwelliane parole di Mattia Santori, potrebbe ritenere “narrazione politica di destra” riempire di cravatte il guardaroba). Scravattandosi il potere si mimetizza, si fa dare del tu, si finge popolo. Dunque la mia cravatta significa no, voto contrario, opposizione. La mia marca di cravatte preferita si chiama Bartleby (“I would prefer not to”). Ci sono giorni in cui la cravatta mi sembra una corazza, scendo in strada convinto che una striscia di seta, in autunno-inverno anche di lana, sarà capace di preservarmi da ogni aggressione. La cravatta è il sigillo della camicia, corrisponde a società chiusa, porti chiusi, tre mandate alla blindata. La cravatta è un tenere le distanze, nella società dell’empatia obbligatoria chi si ostina a portarla potrebbe essere presto accusato di “hate clothing”. Sia riconosciuta la cravatta come espressione di anticonformismo e dissidenza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • fabriziocelliforli

    30 Novembre 2019 - 19:44

    Aggiungo: talvolta la cravatta è addirittura musicalmente rivoluzionaria. Mi riferisco a gruppi anche punk rock o mod. Inoltre: ovunque ritenga il luogo degno di rispetto, mi metto la cravatta. Conosco solo quattro tipi di annodatura sui diciotto teorici.

    Report

    Rispondi

  • cesare battisti

    29 Novembre 2019 - 15:49

    Una malformazione fisica mi costringe a non poter che invidiare i fortunati che possono indossare questo elegante indumento.

    Report

    Rispondi

  • rosamuss

    29 Novembre 2019 - 09:26

    Carissimo Camillo non sa quanto ha ragione! All'inizio non le apprezzavo per nulla: le consideravo una specie di spilla di qualche club esotico, Le ho rivalutate solo dopo che mia figlia mi ha fatto scoprire che mio marito le migliori le mette a Messa! Eh si caro Camillo: non lo avevo mai notato, ma le sue regimental (vere! il mio marito è ex ufficiale del genio) e quelle le usa solo in Chiesa... a Pasqua A Natale e per Pentecoste sfoggia sempre la sua di ex allievo della Scuola militare Nunziatella.

    Report

    Rispondi

  • ayler

    29 Novembre 2019 - 08:13

    In un'epoca in cui fascisti e razzisti vengono definiti anticonformisti c'è spazio anche per chi ritiene la cravatta un simbolo di dissidenza. Ma dissidenza da che?

    Report

    Rispondi

    • Alessandro2

      Alessandro2

      02 Dicembre 2019 - 16:27

      Bocciato. Torni nel barile con le altre.

      Report

      Rispondi

    • Alessandro2

      Alessandro2

      02 Dicembre 2019 - 16:27

      Bocciato. Torni nel barile con le altre.

      Report

      Rispondi

    • don camillo

      30 Novembre 2019 - 19:20

      @ayler Al cattivo gusto e all' ignoranza imperanti !

      Report

      Rispondi

Servizi