cerca

Parrini (Pd) spiega perché la prossima legge elettorale conviene anche a FI

Come fa un partito affezionato al maggioritario a lavorare a una buona legge proporzionale? Intervista al senatore dem

12 Settembre 2019 alle 06:00

Parrini (Pd) spiega perché la prossima legge elettorale conviene anche a FI

(foto LaPresse)

Roma. E’ sempre stato un sostenitore del maggioritario. Adesso però le condizioni sono cambiate, dice il senatore Dario Parrini. Martedì era anche lui alla riunione con i capigruppo di Camera e Senato e il responsabile Riforme del Pd Andrea Giorgis per lavorare alla nuova legge elettorale. Perché, proprio adesso, la legge proporzionale? “Abbiamo fatto un accordo di governo col M5s per contrastare l’emergenza democratica e economica creata dal blitz plebiscitario di Salvini. Uno dei punti essenziali di quell’accordo è la...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

David Allegranti

David Allegranti, fiorentino, 1984. Al Foglio si occupa di politica. In redazione dal 2016. È diventato giornalista professionista al Corriere Fiorentino. Ha scritto per Vanity Fair e per Panorama. Ha lavorato in tv, a Gazebo (RaiTre) e La Gabbia (La7). Ha scritto cinque libri: Matteo Renzi, il rottamatore del Pd (2011, Vallecchi), The Boy (2014, Marsilio), Siena Brucia (2015, Laterza), Matteo Le Pen (2016, Fandango), Come si diventa leghisti (2019, Utet). Interista. Premio Ghinetti giovani 2012. Su Twitter è @davidallegranti.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Mario 1

    12 Settembre 2019 - 17:05

    Quello che non va è che una legge elettorale non dovrebbe essere Per convenienza ma dovrebbe dare un governo stabile agli Italiani ,quello che non succede da oltre 20 anni che alla fine comandano i satelliti del 4%.

    Report

    Rispondi

Servizi