cerca

Contro le scissioni farlocche e i romanzi centristi del Pd

Sveglia: le alternative non si costruiscono con le stampelle ma con leadership visionarie

14 Giugno 2019 alle 06:00

Contro le scissioni farlocche e i romanzi centristi del Pd

Carlo Calenda (foto LaPresse)

Il punto da capire in fondo è tutto lì: ma quello spazio che tutti dicono di vedere esiste oppure no? Lo spazio di cui parliamo coincide con quella fetta di elettori che oggi non si riconosce né tra i partiti che si trovano all’opposizione né tra quelli che si trovano in maggioranza e da una parte all’altra degli schieramenti fioccano ogni giorno i nomi di esponenti politici che per una ragione o per un’altra sembrano essere intenzionati a dar vita...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Claudio Cerasa

Claudio Cerasa

Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    14 Giugno 2019 - 15:03

    Una sola considerazione: dopo la sparta di Berlusconi di arrivare alla fusione con la Lega, il partito di centro moderato è una necessità. Ai nostalgici poi del governo Renzi bisognerebbe ricordare come Renzi si è presentato al Referendum , in posizione di scontro netto, senza cercare il dialogo. Invece di abolire bil Senato cullava l'idea di formarlo con le persone di su fiducia, visto il successo allora del Pd , poi ci sarebbe da dire del diniego di votare sui singoli quesiti. IN ogni caso l'Italia va riformata tutta : solo che adesso si vive di sicurezza , problema quasi inesistente, e d'immigrazione, altro problema quasi inesistente., oltre che di annunci, senza risolvere i veri problemi.

    Report

    Rispondi

    • leless1960

      14 Giugno 2019 - 17:05

      Signor Attinà, mi scuso in anticipo se dirò qualche sciocchezza ma ho la memoria che ormai mi fa giacomogiacomo peggio delle ginocchia. Se non sbaglio il quesito del referendum proponeva la riduzione del numero dei senatori, ma soprattutto l'abolizione della bicameralità, allo scopo di velocizzare l'iter legislativo. Ora che Renzi non fosse un mostro di simpatia lo dicono i fatti, ma magari mi può spiegare che ci avrebbe fatto il Renzi col Senato privo di suddetta funzione. La ringrazio anticipatamente.

      Report

      Rispondi

  • leless1960

    14 Giugno 2019 - 15:03

    Condivido il principio espresso nell'articolo, da sempre. Tuttavia se il problema che ci si pone non è quello di fare le cose giuste, ma quello di avere il 51 per cento dei consensi, in questo momento ti puoi inventare qualsiasi cosa e non ci riuscirai mai, ameno che non ci si metta a sparare fregnacce ad alzo zero pure noi.

    Report

    Rispondi

  • valentinab

    14 Giugno 2019 - 14:02

    Il problema è l ignoranza degli italiani. Il governo Renzi è stato il migliore ma gli italiani non lo hanno rivotato, hanno preferito le facili promesse.

    Report

    Rispondi

  • eleonid

    14 Giugno 2019 - 14:02

    Riflessioni e considerazioni più che lineari , anche logiche. Ma il dilemma sta proprio sul fallimento del progetto di Renzi che voleva fare il partito della nazione , cioè il famigerato partito di centro. Quali erano i contenuti di questo partito? In parte erano condensati nel referenfum bocciato dagli italiani oltre che dagli stessi amici di partito di Renzi. Quindi il vero grande dilemma del PD, che non va oltre ad una spaurita opposizione , è che non sa più che cosa sia e chi rappresenta.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi