cerca

Sì Tav, No Tav

Si è perso il senso delle proporzioni se un’opera forse secondaria è divenuta il tema centrale della nostra democrazia

11 Marzo 2019 alle 18:46

Sì Tav, No Tav

Un incontro sulla Tav con Giuseppe Conte, Di Maio, Toninelli e Castelli(foto LaPresse/Palazzo Chigi/Filippo Attili)

Professor Sabino Cassese, Sì Tav o No Tav? L’alternativa merita qualche riflessione. La prima: si è perduto il senso delle proporzioni. Trascinato dalla campagna elettorale permanente, interna al governo, il tema sta assorbendo le energie dell’esecutivo, che rimane bloccato, dando al paese una immagine di guelfi e ghibellini in perenne lotta, ma strenuamente attaccati al potere. Un’opera pubblica forse secondaria – a paragone di quel che c’è da fare – diventa il tema centrale della democrazia italiana. (segue a pagina...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi