cerca

Trump avverte Merkel su Huawei

Tutto quello che è successo in Italia e nel mondo senza fronzoli e divagazioni

11 Marzo 2019 alle 21:36

Trump avverte Merkel su Huawei

Donald Trump e Angela Merkel (foto LaPresse)

In Italia

Il cda di Telt approva gli avvisi dei bandi per la Tav. “L’obiettivo è salvaguardare i finanziamenti europei”, ha scritto l’azienda italo-francese in una nota: “Negli avvisi c’è la facoltà di interrompere senza oneri e obblighi la procedura”. “La decisione di Telt va bene, ma dobbiamo riaprire altri trecento cantieri in tutta Italia”, ha detto il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in conferenza stampa. Il commissario europeo agli Affari economici, Pierre Moscovici: “Spero che l’Italia mantenga gli impegni presi”.

“Sono soddisfatta della decisione, è un passo importante per il progetto”, ha dichiarato il ministro dei Trasporti di Parigi, Élisabeth Borne.

 


 

Salvini sostiene le Olimpiadi del 2026. “Il governo deve trovare i fondi per ospitarle in Italia. Sono un’occasione straordinaria per tutto il paese”, ha detto il ministro a margine di un convegno a Bergamo.

 


 

Entrano in vigore le norme sui vaccini. I bambini che non hanno depositato il certificato di vaccinazione non potranno frequentare gli istituti scolastici.

 


 

Borsa di Milano. Ftse-Mib +0,75 per cento. Differenziale Btp-Bund a 250 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,12 sul dollaro.

 


 

Nel mondo

Washington limiterà i rapporti con l’intelligence tedesca se Berlino consentirà a Huawei di partecipare alla costruzione della rete 5G. E’ la prima volta che gli Stati Uniti avvertono con una lettera un alleato di voler sospendere la condivisioni di dati tra le agenzie di spionaggio per paura di ingerenze da parte del governo cinese.

  


 

Bouteflika non si candida. Il presidente dell’Algeria ha annunciato ieri il rinvio delle elezioni presidenziali, previste il 18 aprile, e la sua decisione di non presentarsi per il quinto mandato.

  


  

Nasrin Sotoudeh è stata condannata a sette anni di carcere “per cospirazione contro lo stato” e “per aver insultato la Guida Suprema”. L’avvocatessa iraniana è in prigione dal giugno del 2018.

  


  

Domani è previsto il voto per la Brexit. La premier britannica Theresa May è andata a Strasburgo per parlare con Jean-Claude Juncker del confine irlandese.

  


  

E’ stata rilasciata Siti Aisyah, una delle donne accusate dell’omicidio di Kim Jong-nam, fratellastro del leader nordcoreano ucciso nel 2017.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi