Zingaretti vince nei circoli ma la sfida con Martina è aperta

David Allegranti

Resi noti i dati della prima fase del congresso Pd. Il governatore è al 47,95 per cento, seguito dall'ex ministro con il 36,53. Alle primarie anche Roberto Giachetti (11,23)

Roma. È finita la prima fase del congresso del Pd, con le votazioni nei circoli. Gianni Dal Moro, presidente della Commissione Nazionale per il Congresso, ha diffuso i dati, per il momento ancora ufficiosi “perché attendiamo risposta ai ricorsi presentati alle commissioni provinciali e regionali per il Congresso”. L’affluenza sulla platea degli aventi diritto è stata del 50,43 per cento, pari a circa 190.000 votanti. I risultati parziali di ogni candidato sono: Nicola Zingaretti 47,95 per cento, Maurizio Martina 36,53 per cento, Roberto Giachetti 11,23 per cento, Francesco Boccia 2,91 per cento, Maria Saladino 0,71 per cento, Dario Corallo 0,67 per cento.  

“Finalmente finiscono i balletti delle cifre sul nostro congresso. Ora, visti i dati ufficiali, mi sembra che la partita delle primarie sia apertissima e tutta da giocare - commenta Lorenzo Guerini -. Mi sembra che i risultati tra gli iscritti dicano che non ci sono vincitori annunciati. Sarà una spinta ulteriore alla partecipazione il 3 marzo".

  • David Allegranti
  • David Allegranti, fiorentino, 1984. Al Foglio si occupa di politica. In redazione dal 2016. È diventato giornalista professionista al Corriere Fiorentino. Ha scritto per Vanity Fair e per Panorama. Ha lavorato in tv, a Gazebo (RaiTre) e La Gabbia (La7). Ha scritto cinque libri: Matteo Renzi, il rottamatore del Pd (2011, Vallecchi), The Boy (2014, Marsilio), Siena Brucia (2015, Laterza), Matteo Le Pen (2016, Fandango), Come si diventa leghisti (2019, Utet). Interista. Premio Ghinetti giovani 2012. Nel 2020 ha vinto il premio Biagio Agnes categoria Under 40. Su Twitter è @davidallegranti.