cerca

La pericolosità dei due governi paralleli

Quanto costa al paese avere figure apicali come Conte, Tria, Moavero Milanesi delegittimate dai vicepremier Di Maio e Salvini

9 Novembre 2018 alle 21:27

La pericolosità dei due governi paralleli

Il governo Conte dopo il giuramento al Quirinale (foto LaPresse)

Per gli osservatori esteri l’interpretazione dei riti e delle formule della politica italiana è stata sempre un esercizio complicato. Si pensava che il punto più elevato di questa tradizione fosse l’ossimoro politicista delle “convergenze parallele” e invece in questi mesi stanno assistendo alla nascita dei “governi paralleli”. L’esecutivo gialloverde è infatti una specie di mostro a due teste, non tanto perché formato da Lega e M5s, ma perché è rappresentato da due governi che agiscono in maniera simultanea e spesso...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    10 Novembre 2018 - 03:03

    Caro dott. Capone. Stiamo sul lieve. Anche se la conclusione non è confortante. La vera pericolosità, meglio inefficienza, non è nei due governi paralleli, come tali il loro punto d’incontro è l’Infinito, è nel governo "istituzione" che non riesce a svolgere il suo compito istituzionale di "governare". Governare: verbo duro. Nel suo senso proprio significherebbe infatti poter racchiudere nell'entità che deve svolgere quell'azione e solo in quella, il potere legislativo, esecutivo e giudiziario. Cioè, o "l'etat c'est moi" o lo "stato etico". Sono la stessa cosa. La democrazia rifiuta i due modelli ma consente quello dei governi paralleli. La democrazia non è esente da effetti collaterali.

    Report

    Rispondi

Servizi