cerca

Un appello alla Generazione Zero

Ragazzi, l’attesa dei miracoli dimaieschi non è vita. Marchionne docet

11 Agosto 2018 alle 06:00

Un appello alla Generazione Zero

Foto Imagoeconomica

Cesare Pavese diceva che viaggiare è una “brutalità” perché “obbliga ad avere fiducia negli stranieri e a perdere di vista il comfort familiare della casa e degli amici”. Perché ci si sente “costantemente fuori equilibrio”. In un posto in cui “nulla è vostro, tranne le cose essenziali – l’aria, il sonno, i sogni, il mare, il cielo – tutte le cose tendono verso l’eterno o ciò che possiamo immaginare di esso”. Muoversi è un faticoso processo di conoscenza e di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lorenzo tocco

    lorenzo tocco

    12 Agosto 2018 - 11:11

    'il “decreto dignità”, impedisce a un apprendista di dimostrare per un periodo superiore a un anno di sapere applicare quanto studiato in almeno un decennio'. Una volta dovevano bastare 6 mesi di prova per poter dimostrare la tua competenza ed essere assunto in pianta stabile, ora non ne basterebbero 12 per un contratto a termine. Questo non rende giustizia ai datori di lavoro, che al di là di lamentarsi sempre, come tutti fanno in Italia, penso che continuino a saper valutare un collaboratore in molto meno tempo

    Report

    Rispondi

  • riflessivo

    11 Agosto 2018 - 15:03

    C'è da sperare fortemente che i giovani capiscano che il lavoro va cercato, che i disagi vanno affrontati anche in terra straniera per avere delle opportunità. Chi ha paura di andare lontano da casa a cercare delle opportunità per poter valorizzare se stesso è destinato a rimanere deluso e frustrato. Bisogna, però, che i giovani abbiano consapevolezza che il lavoro va cercato anche lontano da casa e imparino a contare sulle loro proprie forze per migliorarsi. Il modello Marchionne è senz'altro da prendere come punto di riferimento per le nuove generazioni.

    Report

    Rispondi

  • grando

    11 Agosto 2018 - 14:02

    Onore e immensa gratitudine a Marchionne

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    11 Agosto 2018 - 11:11

    Di Maio. Senza alcun dubbio. Ce l'ha detto la nostra professoressa CGIL, è tutta colpa del liberismo e dei padroni, o comunque degli altri come dice Di Maio. La gaffe di Di Maio su Marcinelle era tale solo per una minoranza alfabetizzata. In realtà ha fatto un altro pieno di consensi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi