“Il voto è meglio di un patto con Di Maio”. Parla Maroni

Il bivio di Salvini, il ritorno del Cav. e la Terza Repubblica. "Il M5s ha più di un leader ed è poco affidabile. I parlamentari della Lega invece rispondono a Salvini"

16 Maggio 2018 alle 06:10

“Il voto è meglio di un patto con Di Maio”. Parla Maroni

Foto LaPresse

Roma. “Se Salvini vuole essere il capo del centrodestra, allora deve governare con il centrodestra”, dice con un tono benevolo, “da fratello maggiore” che offre consigli non richiesti al più giovane segretario della Lega. Per questo “bisognerebbe lasciar perdere i Cinque stelle e Luigi Di Maio”, aggiunge. “Salvini dovrebbe tornare a votare, e tessere la trama di un nuovo centrodestra a trazione leghista”. Con Silvio Berlusconi? “Con Berlusconi. Che è tornato eleggibile. E che senza dubbio adesso farà opposizione. Altro...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi