cerca

Come Minniti è diventato il politico italiano più discusso sui giornali internazionali

Perché il ministro dell'Interno al di fuori dei confini nazionali sta ricevendo attestati di stima per la sua capacità di analisi e per il lavoro che sta svolgendo

8 Settembre 2017 alle 13:16

Come Minniti è diventato il politico italiano più discusso sui giornali internazionali

Foto LaPresse

Il piano migranti e non solo. Il ministro dell'Interno Marco Minniti negli ultimi mesi è diventato il politico del governo Gentiloni che più ha catturato l'interesse nella stampa internazionale. Sarà per il piglio deciso, come sottolinea Politico, sarà per il passato da "signore delle spie", come riporta il New York Times, oppure per la visione europea del suo lavoro sull'immigrazione, come evidenzia la BBC, ma il ministro dell'Interno al di fuori dei confini nazionali sta ricevendo attestati di stima per la sua capacità di analisi e per il lavoro che sta svolgendo.

Ecco una rassegna stampa per capire come all'estero giudicano l'operato del governo, e di Minniti, sulla questione migranti:

Politico

New York Times

Guardian

BBC

Spiegel

Frankfurter Allgemeine Zeitung

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    08 Settembre 2017 - 17:05

    Onore a Minniti, senz'altro, che è stato abile ad individuare una strada strettissima e tutt'ora colma di grandi difficoltà. Tuttavia occorre riconoscere che tale strada non era possibile un anno fa dato che ai tempi la situazione libica era assai più ingarbugliata di adesso. Non solo. Un anno fa chi avesse parlato male delle ONG sarebbe stato lapidato sulla pubblica piazza. Sono stati i due magistrati, quello di Catania e quello di Trapani a iniziarne la demolizione (giusti o sbagliati che fossero gli argomenti alla base delle loro indagini). Dio li benedica. Figuratevi se un anno fa qualcuno avesse voluto imporre delle regole limitative alle sacre ONG. Neanche Minniti sarebbe sopravvissuto se avesse proposto allora il suo famoso regolamento.

    Report

    Rispondi

  • iksamagreb@gmail.com

    iksamagreb

    08 Settembre 2017 - 14:02

    Perché perché perché. Perché in tutto e per tutto Minniti è un semplice uomo normale vero e serio, gli altri invece sono dei mappets (mappine) da teatrino: uno l'è un bimbino, un altro è un pagliaccio fallito che non fa né ridere né piangere ma solo pena, altri che provano ad inventarsi un personaggio da caricatura per esibirsi, penosi accattoni di consensi. Ecco perché aumenta il nostro astensionismo elettorale: in generale, ci fanno sempre più schifo.

    Report

    Rispondi

Servizi