Icone di Sicilia

La vecchia antimafia non tira più, troppi scandali. E la politica non sa chi scegliere. Resiste Di Matteo, ma s’avanza Lampedusa

28 Novembre 2016 alle 13:00

Giusy Nicolini, sindaca di Lampedusa. Ha parlato anche a Barack Obama della sua isola, baluardo nel Mediterraneo dei viaggi della disperazione (foto LaPresse)

Giusy Nicolini, sindaca di Lampedusa. Ha parlato anche a Barack Obama della sua isola, baluardo nel Mediterraneo dei viaggi della disperazione (foto LaPresse)

Alla Casa Bianca s’è presentata in nero. Abito lungo e giacchettino corto, riportavano le cronache della cena alla quale Giusy Nicolini è stata invitata al seguito del premier Matteo Renzi come esempio della migliore Italia da sfoggiare con l’alleato americano. Sorridente e visibilmente soddisfatta, la sindaca di Lampedusa s’è anche concessa un simpatico selfie con la schermitrice paralimpica Bebe Vio, prima di parlare a Barack Obama delle bellezze della sua isola, baluardo d’Europa nel Mediterraneo dei viaggi della disperazione. La...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi