Renzi vuole essere il nuovo Macron

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Vanguardia, Ard, Figaro, Bloomberg e Guardian

Renzi vuole essere il nuovo Macron
Madrid, 21 ott - (Agenzia Nova) - Matteo Renzi, che nel fine settimana ha presentato ufficialmente il suo nuovo partito politico, Italia viva, ha spiegato di voler riproporre in Italia quanto fatto in Francia dal presidente francese Emmanuel Macron con il partito En Marche, ovvero "recuperare e assorbire larga parte del consenso e offrire uno spazio a quelli che non credono alla casa dei sovranisti". "È chiaro che Macron non ha ricevuto l'apprezzamento dei socialisti francesi", ha spiegato Renzi dalla Leopolda, il congresso politico lanciato nel 2010. "Voglio fare qualcosa di simile a quello che Macron ha fatto con il Partito socialista francese", ha continuato. L'obiettivo dell'ex premier è "arrivare alla doppia cifra” rispetto a quel 4,3 per cento che danno i sondaggi, e “offrire uno spazio a chi non crede nella casa dei sovranisti e non sta in un disegno strutturale di alleanza tra Pd e M5S. Noi non la faremo quella alleanza perché il nostro mondo è diverso, non è casa nostra”. L'ex premier non nasconde quindi la sua natura di competitor del Pd a cui, com’è inevitabile che sia, punta a sottrarre il maggior numero possibile di consensi e di dirigenti.
 
Continua a leggere l'articolo di Vanguardia 

 

Renzi non vuole andare a elezioni anticipate
Berlino, 21 ott - (Agenzia Nova) - Il leader di Italia viva, Matteo Renzi, ha respinto le accuse secondo cui intenderebbe far cadere il governo per andare alle elezioni. Come riferisce l'emittente televisiva tedesca “Ard”, Renzi ha affermato: “Votiamo nel 2023, piaccia o meno”. Il leader di Italia viva ha quindi “consigliato” al presidente del Consiglio Giuseppe Conte di “lavorare da presidente del Consiglio fino alla fine della legislatura, di non pensare a chissà quali scenari e di governare”. Quello di capo del governo è un incarico “molto difficile e stressante con molte responsabilità”, ha aggiunto Renzi, secondo cui Italia viva è “felice di aiutare” l'esecutivo formato da Movimento 5 Stelle (M5S) e Partito democratico (Pd). Come nota “Ard”, le elezioni anticipate sarebbero “inopportune” per Italia viva, data dai sondaggi a percentuali “a una cifra”. Primo partito in Italia rimane la Lega che, con il 34 per cento, distanzia notevolmente tutte le altre formazioni.
 
Continua a leggere l'articolo di Ard 

 

Il raduno delle destre conferma la leadership di Salvini e fa emergere fratture
Parigi, 21 ott - (Agenzia Nova) - Il raduno che si è tenuto il 19 ottobre scorso in piazza San Giovanni in Laterano a Roma per protestare contro l’attuale governo ha confermato la leadership del leader della Lega, Matteo Salvini, ma al tempo stesso ha mostrato le fratture interne alla destra. Lo scrive il quotidiano francese “Le Figaro”, che ha realizzato un reportage sul posto. Secondo gli organizzatori alla mobilitazione hanno preso parte 200mila persone, mentre la questura parla di 70mila persone. “Era la piazza della sinistra, ormai è la nostra”, ha detto Salvini durante il suo intervento. L’obiettivo era quello di mostrare il peso della destra riunita, con la Lega al fianco di Fratelli d’Italia e Forza Italia. Secondo l’ultimo sondaggio condotto dall’istituto Youtrend, queste tre forze politiche insieme rappresentano il 47,1 per cento delle intenzioni di voto. Tuttavia si tratta di una “unità fragile”, segnata dalle divergenze tra i vari leader.
 
Continua a leggere l'articolo del Figaro 

 

Visco, Bce è in grado di gestire una eventuale crisi
New York, 21 ott - (Agenzia Nova) - Il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, ha concesso una intervista a "Bloomberg" a margine degli annuali incontri del Fondo monetario internazionale (Fmi) e della Banca mondiale a Washington, lo scorso fine settimana. Visco ha dichiarato che la Banca centrale europea (Bce) dispone di potenza di fuoco monetaria sufficiente a gestire un eventuale scenario di crisi, nel contesto di crescente incertezza geopolitica e commerciale globale.
 
Continua a leggere l'articolo di Bloomberg 

 

Roma, si riapre il dibattito sulle botticelle
Londra, 21 ott - (Agenzia Nova) - In via dei Condotti, nel centro storico di Roma, un cavallo che trainava una botticella, le note carrozze per turisti, è stramazzato al suolo. Gli ambientalisti stono quindi tornati a chiedere alle autorità di porre fine a questo "ingiustificato sfruttamento degli animali". Lo riferisce il quotidiano britannico "The Guardian", sottolineando che quello delle botticelle è un giro d'affari piuttosto redditizio. Gli attuali 32 proprietari delle licenze applicano una tariffa fino a 350 euro per portare quattro turisti in un giro di due ore nel centro di Roma. Il sindaco Virginia Raggi ha più volte promesso di vietare questa anacronistica attività, ma finora si è limitata a non concedere ulteriori licenze per le botticelle. Sono attualmente 80 i cavalli ancora utilizzati per trainare le carrozze a Roma.
 
Continua a leggere l'articolo del Guardian