cerca

Politica senza pm

Renzi e la profezia giudiziaria sul governo. Perché per un garantista è un errore giocare con le procure

10 Agosto 2018 alle 06:14

Politica senza pm

Foto LaPresse

Il “pizzino” di Matteo Renzi, come la “scossa” di Massimo D’Alema? Dopo anni di giustizia a orologeria, scopriamo la politica a orologeria. Un cortocircuito strambo, converrete. Tacciare i politici di uso politico della giustizia, specie se questi politici hanno fatto del garantismo un loro cavallo di battaglia, è un’autentica novità dopo un ventennio trascorso a discutere del contrario. Il magistrato che agita l’inchiesta è stato rimpiazzato da tempo dal politico che brandisce l’avviso di garanzia, lo scampolo d’intercettazione, la soffiata...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • guido.valota

    10 Agosto 2018 - 11:11

    Perfetto, purtroppo. E ancor più purtroppo, se la manina dietro ai 360 tweet fotocopia si rivelasse proprio quella di coloro che denunciano manine anche dietro pioggia e semafori rossi, agli italiani non fregherebbe niente. Anzi. È bravo il padrone nuovo, lui sì che pensa anche a noi.

    Report

    Rispondi

  • carlo schieppati

    10 Agosto 2018 - 10:10

    E sì che i frutti avvelenati dell'uso politico della giustizia li ha sperimentati sulla sua pelle. Però ancora non ha capito. L'errore è l'uso politico di Renzi.

    Report

    Rispondi

Servizi