cerca

Ai limiti dell’Europa

Il primo giorno dell’Orbanistan è contro i sindaci, ma il soft power europeo che armi ha? Un pensiero sulla solidarietà europea, uno sulla Brexit e due sulle canzoni da pandemia

2 Aprile 2020 alle 06:03

Ai limiti dell’Europa

Foto tratta dalla pagina Facebook dell'European People's Party)

Un test essenziale per le democrazie, scrivono Steven Levitsky e Daniel Ziblatt professori ad Harvard, in “Come muoiono le democrazie” (Laterza), non è tanto l’ascesa di leader autoritari, quanto piuttosto la capacità dei “leader politici e soprattutto dei partiti politici di evitare che gli autocrati guadagnino troppo potere – tenendoli lontani dalle alleanze mainstream, rifiutandosi di appoggiarli o di allinearsi con loro, e quando necessario unendosi ai propri rivali per sostenere candidati e politiche democratiche”. In altre parole: la democrazia...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    02 Aprile 2020 - 18:50

    Non l'avrei mai creduto! Io che ho da quando ero bambino tifato per l'Unione Europea, oggi, anziano, comincio a ricredermi. L'Unione non c'è. Invece c'è una profonda disunione. C'è un boss, la Germania, c'è un vice boss, la Francia e poi tutti gli altri cui non frega niente dell'Unione e cercano solo di mercanteggiare. Poi ci sono i paesi dell'est Europa che ancora oscillano fra UE che da i soldi e Russia che è comunque un loro parente stretto. E allora, dico io, smettiamola con l'UE e facciamo dell'Europa solo (e non è poco) una zona di libero scambio. Poi forse un giorno si potrebbe ritentare con pochi paesi Europei e con regole chiare che escludano paesi Boss e sopratutto paesi che in realtà sono dei veri e propri Paradisi Fiscali come Irlanda e Olanda o paesi che sono nell'attuale UE ma avendo conservato la propria moneta come Svezia, Danimarca, Repubblica Ceca, Polonia, ecc ma che ricevono fior di Euro dall'Unione (ormai molto disunita). Amen

    Report

    Rispondi

Servizi