cerca

Quarantena russa

Una nazione che ne racchiude mille, disorientata e insicura. Così è cambiata Mosca, ora alle prese con il virus, dopo vent’anni di Putin

30 Marzo 2020 alle 10:36

Quarantena russa

Il presidente russo con la tuta protettiva visita un ospedale di Mosca dove sono ricoverati i malati di coronavirus (foto LaPresse)

Non è vero che la Russia è sempre uguale a se stessa. Identica da vent’anni, fedele a princìpi eterni, immutabili, reiterati e in cui forse non ha mai creduto. La Russia è cambiata eccome e se come punto di partenza per questa nuova nazione si prende l’arrivo di Vladimir Putin al Cremlino, il 26 marzo del 2000 veniva eletto per la prima volta presidente della Federazione russa, ci si accorge che da qualsiasi parte la si guardi ci si trova...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Micol Flammini

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi