cerca

L’università più amata dai grillini ha un grosso guaio con il prof. del Russiagate

Scotti e Mifsud: anni di misteri. Non si sa cosa c’entri la Link University con i russi, ma non si comprende perché il presidente dell'università dica cose non vere e perché tenti di far sparire gli stretti rapporti con il professore maltese

Luciano Capone

Email:

capone@ilfoglio.it

14 Marzo 2019 alle 06:00

L’università più amata dai grillini ha un grosso guaio con il prof. del Russiagate
Nel fermo immagine il rettore dell'Università Lomonosov Sadovnichy mentre firma l'accordo con il presidente della Link Campus Scotti. Al suo fianco, l'ex ministro Franco Frattini e Joseph Mifsud (nel cerchio rosso)     Roma. Negli Stati Uniti è imminente, o comunque nelle fasi finali, la chiusura dell’inchiesta del procuratore speciale Robert Mueller sul cosiddetto “Russiagate”, ovvero l’indagine che ricostruisce l’influenza russa sulle elezioni presidenziali americane del 2016. Uno snodo centrale di questo intrigo internazionale è l’Italia e in particolare la...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Luciano Capone

Luciano Capone

Sono cresciuto in Irpinia, a Savignano. Sono al Foglio da 12-13 anni, anche se il Foglio non l’ha mai saputo, da quando è diventato la mia piacevole lettura quotidiana. Dal 2014 sono sul Foglio e stavolta lo sa anche il Foglio. Liberista sfrenato, a volte persino selvaggio.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni Attinà

    14 Marzo 2019 - 13:01

    Va bene che all'indomani del risultato elettorale del 4 marzo 2018 c'è stata la scoperta dio questa Università, ma non mi pare che i suoi frequentatori e i suoi professori figurino nelle enciclopedie del sapere umano.

    Report

    Rispondi

    • Skybolt

      14 Marzo 2019 - 17:05

      In questo è uguale alle varie LUISS, LIUC, Vita & Salute, S.Pio V.. non sono università di ricerca (non è che da noi ce ne siano poi tante, la Bocconi, per esempio, non lo è) ma di trasferimento conoscenze e preparazione classi dirigenti. Poi con il tempo alcune fanno il salto, come la Bocconi stessa, o la Cattolica (che però erano nate con lo stesso obiettivo).

      Report

      Rispondi

Servizi