cerca

Chi si intesta i “gilet gialli”

Si annunciano proteste dure a Parigi, i populisti vogliono strumentalizzare

8 Dicembre 2018 alle 06:00

Chi si intesta i “gilet gialli”

I gillet gialli hanno promesso il “IV Atto” della loro mobilitazione contro il caro-benzina a Parigi (Foto LaPresse)

Lunedì, il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, non sarà a Marrakech per firmare di persona il Global compact sulle migrazioni promosso dall’Onu: al suo posto, verrà mandato il sottosegretario agli Esteri, Jean-Baptiste Lemoyne. La scelta di annullare il viaggio, e dunque di restare a Parigi, è un messaggio lanciato dall’inquilino dell’Eliseo ai suoi concittadini: voglio restare qui, vicino a voi, perché potrebbe essere uno dei fine settimana più cupi della storia della Quinta Repubblica.   I servizi segreti, infatti,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lorenzo tocco

    lorenzo tocco

    10 Dicembre 2018 - 16:04

    Ma che maramaldi e maramaldi. Frou frou Macron si è cacciato da solo nel ginepraio in cui si trova, con la sua prosopopea e supponenza. E cosa che conta, ha contro l'80% dell'opinione pubblica nonché perfino Les Republicains, che all'inizio lo sostenevano. Sembrava così facile fare l'europeista a parole e il sovranista e nazionalista nei fatti, chiedere frontiere aperte ai clandestini, ma solo negli altri paesi (cioè in Italia). Perfetto esponente della gauche kérosène, non sa nemmeno come si vive in provincia. In cui fra l'altro, sentendo alcune interviste ai gilet gialli, i problemi sono gli stessi nostri. Se avessimo una coesione nazionale come l'hanno i francesi noi, che abbiamo ancora le accise per la guerra d'Abissinia, avremmo dovuto ribellarci da almeno 30 anni.

    Report

    Rispondi

Servizi