I poeti del colore

Le donne, i cavalier, i santi… In principio fu il carretto siciliano. Arte e favola degli ultimi carradori, oggi corteggiati dagli stilisti

6 Marzo 2018 alle 14:46

I poeti del colore

Biagio Castilletti al lavoro nella bottega di Ragusa Ibla (foto © Giuseppe Borno)

Suonano le dieci con regolari rintocchi che risvegliano i colombi assopiti fra le volute barocche della chiesa di San Giorgio. Ibla si sveglia placida e lenta, morbida e nascosta. I passi battono il tempo e tagliano il corso protetti da quella coltre di infinita bellezza. Ed è qui, in questo paradiso di pietra e luce, che vivono i “mastri carradori”, geni superstiti e solitari di un’arte antica che fino a mezzo secolo fa dipingevano i carretti e che oggi sono...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi