cerca

L'incontro tra Conte e la Merkel e la morte di James Le Mesurier

Tutto quello che è successo in Italia e nel mondo senza fronzoli e divagazioni

11 Novembre 2019 alle 21:31

L'incontro tra Conte e la Merkel e la morte di James Le Mesurier

Angela Merkel e Giuseppe Conte (foto LaPresse)

DALL'ITALIA 

 

Il premier Giuseppe Conte ha incontrato Angela Merkel. L’immigrazione al centro dell’incontro avvenuto ieri. “Serve una gestione europea”, ha detto il presidente del Consiglio. Conte ha parlato anche dell’Ilva: “Con la Germania vogliamo cooperare” nel settore dell’acciaio. “La Nato è un pilastro”, ha aggiunto Conte.


 

“Nazionalizzare l’Ilva è un’illusione”, ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, che ha ipotizzato un intervento pubblico attraverso la Cdp.

I commissari Ilva presenteranno ricorso contro il recesso di ArcelorMittal. 


 

Il leghista Giorgetti propone una costituente per riformare la Costituzione assieme agli altri partiti.


 

Confindustria critica la manovra. “E’ insufficiente per la crescita”, così il dg di Confindustria, Marcella Panucci.


 

Borsa di Milano. Ftse-Mib -0,18 per cento. Differenziale Btp-Bund a 158 punti. L’euro chiude stabile a 1,10 sul dollaro. 

 

DAL MONDO 

 

E’ stato trovato morto il fondatore dei caschi bianchi, James Le Mesurier. Il corpo dell’ex militare britannico è stato trovato vicino al suo appartamento a Istanbul e, secondo quando riportato dall’agenzia Reuters, sarebbe caduto dal balcone . La polizia turca vorrebbe trattare la morte come un caso di suicidio. Alcuni giorni fa era stato accusato dalla Russia di essere una spia.


 

Lo Stato islamico ha rivendicato l’uccisione di un prete cattolico e di suo padre nella città a maggioranza curda di Qamishli, in Siria.

La Turchia ha iniziato a espellere alcuni foreign fighter dello Stato islamico, si tratta di un tedesco e di un americano. 


 

Il Brexit Party non si candiderà nei 317 collegi in cui nel 2017 hanno vinto i conservatori. Lo ha annunciato ieri Nigel Farage.


 

Heiko Maas ha parlato di sanzioni all’Iran. Il ministero degli Esteri tedesco ha detto che l’Ue dovrebbe considerare la possibilità di imporre le tariffe eliminate nel 2015.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi