cerca

La retromarcia gialloverde su Giarrusso

Che cosa è successo in Italia e nel mondo in poche righe e senza fronzoli. Le notizie del giorno in breve

14 Settembre 2018 alle 21:07

La retromarcia gialloverde su Giarrusso

Foto Imagoeconomica

DALL'ITALIA

   

Salvini litiga col ministro degli Esteri del Lussemburgo in un vertice a Vienna. Jean Asselborn ha detto che “in Lussemburgo abbiamo accolto migliaia di immigrati italiani” negli anni Sessanta. Salvini ha risposto che “il ministro ha avuto una condotta volgare, io preferisco aiutare gli italiani a fare figli”. Asselborn ha replicato “merde alors”.


Tra dieci giorni il commissario per la ricostruzione del ponte Morandi, ha detto Giuseppe Conte. Il presidente del Consiglio ha aggiunto che “l’opera la faremo a spese di Autostrade, vogliamo dare una speranza di rilancio a Genova”.


“Nessuno può discutere i valori dell’Europa”, ha detto Sergio Mattarella a Riga. Il presidente della Repubblica ha aggiunto “che nessun paese dell’Ue da solo può competere alla pari con Cina e Russia”.


“Dino Giarrusso non è un controllore ma è il mio segretario”, ha detto il viceministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti. L’ex inviato de “Le Iene” era stato nominato per supervisionare i concorsi sospetti.

 



Borsa di Milano FtseMib -0,1 per cento. Differenziale Btp-Bund a 236 punti. L’euro chiude in calo a 1,16 sul dollaro.

  


DAL MONDO

  

L’uragano Florence è arrivato in Carolina del Nord. Venerdì sera, mezzo milione di persone era rimasto senza luce elettrica, e centinaia di persone erano state soccorse perché le loro case erano state inondate.


Il tifone Mangkhut si sta per abbattere sulle Filippine. Più di quattro milioni di persone si trovano nell’area interessata dalla tempesta.


Kavanaugh nega le accuse di stupro. Il candidato proposto da Trump alla Corte suprema ha negato di aver violentato una ragazza ai tempi delle scuole superiori. L’accusa è stata presentata ai procuratori dalla senatrice democratica Dianne Feinstein.


Tre morti negli scontri a Gaza. Sono tre palestinesi, uccisi durante le proteste per sfondare il confine con Israele.


Cuomo ha vinto le primarie del Partito democratico come candidato governatore di New York. Correrà per un terzo mandato. Ha battuto l’attrice Cynthia Nixon.


Il Labour voterà contro la Brexit, ha detto il ministro degli Esteri ombra Emily Thornberry al Financial Times.


La Turchia spera in una tregua a Idlib, in Siria. Il ministro degli Esteri Cavusoglu ha detto di essere in contatto con tutte le parti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi