cerca

Caccia alla spia

L’arresto in Polonia di un altro dipendente Huawei è un segnale per tutti

11 Gennaio 2019 alle 20:49

Caccia alla spia

(Foto LaPresse)

L’arresto da parte delle autorità polacche di due persone, compreso un funzionario cinese dipendente di Huawei, è il segnale che le tensioni contro il colosso delle telecomunicazioni cinese stanno aumentando. Il dipendente di Huawei si chiama Weijing W., e lavora in Polonia sin dal 2011. L’altro arrestato sarebbe un cittadino polacco dipendente della francese Orange, ex agente dei servizi di sicurezza. La polizia ha eseguito perquisizioni nelle rispettive abitazioni e negli uffici, e la connessione tra i due individui riguarderebbe...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi