cerca

Morte ai molestatori

Una macchia indelebile: resta anche quando cadono le accuse. Per cancellarla, qualche volta ci si uccide

20 Agosto 2018 alle 09:55

Morte ai molestatori

Rose Arianna McGowan e Asia Argento (foto LaPresse)

Quando la procura di Roma, a fine luglio, ha chiesto l’archiviazione per Fausto Brizzi perché “il fatto non sussiste”, Dino Giarrusso, autore del servizio delle “Iene” che del regista aveva fatto il Weinstein italiano, ha detto a Repubblica: “Mi sento come uno che ha avuto il merito di scoperchiare una realtà orribile, avendo raccolto le confessioni di quindici ragazze che raccontavano fatti veri, incontrovertibili e gravissimi. Fatti narrati da testimonianze dirette e mai smentiti”. Il giorno di Ferragosto, il Fatto...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • guido.valota

    20 Agosto 2018 - 11:11

    Pare che un capo di governo di un paese occidentale, giurista di formazione e secondo il suo curriculum anche docente, abbia dichiarato che non si possono attendere i tempi della giustizia.

    Report

    Rispondi

Servizi