cerca

Morgan o Bugo? No, l'unico cattivo è Diodato

Non è un caso che la produzione industriale crolli proprio in concomitanza con la vittoria al Festival del direttore artistico del Primo Maggio di Taranto

11 Febbraio 2020 alle 06:17

Morgan o Bugo? No, l'unico cattivo è Diodato

Diodato (foto LaPresse)

Il cattivo non è chi lo sembra. Il cattivo non è Morgan van Beethoven, vittima di se stesso. Il cattivo non è Bugo il Punk, uomo capace di abbandonare il palco alla maniera di Sid Vicious nel video di “My way”, e pertanto di consegnarsi alla storia del Festival. Il cattivo è Diodato il Gentile, il vincitore che tutti definiscono disponibile e ammodo. Non è per nulla un caso che la sua vittoria coincida con la notizia del crollo della produzione industriale: men o 4,3 per cento su base annua. Infatti Antonio Diodato è da anni direttore artistico del Primo Maggio di Taranto, manifestazione squisitamente anti industriale. Il comitato organizzatore, che subito ha rivendicato il proprio legame col campione di Sanremo 2020, non ce l’ha soltanto con l’Ilva, come prevedibile, ce l’ha con “l’economia basata sull’utilizzo dei fossili”, con “le leggi che ci separano dalla natura”, con le grandi opere, con la libera impresa, con le fabbriche tutte. Diodato è il volto presentabile di una ringhiosa ideologia pauperista piegandosi alla quale il prossimo anno la produzione industriale calerà del doppio: dunque si sappia che il cattivo è lui.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • lamarchesina

    02 Aprile 2020 - 23:31

    Quindi mi faccia capire:una persona che lavora onestamente e sodo da anni,che avvia una carriera,solo perché artistica,non può al tempo stesso coltivare anche un'ideologia e dire quello che pensa o impegnarsi?Questa sì che è avanguardia del pensiero..Mi sembra poi che Diodato non si sia autoproclamato vincitore,o sbaglio?Sa cosa mi da più fastidio di queste due righe,per altro, penose?Che lei si è permesso di dare del "CATTIVO" ad un uomo che sostiene l'uomo,la salute,che ha vissuto a Taranto e sa cosa voglia dire vedere una guerra civile,alimentata dalle parti politiche.Lei,che tanto parla,lo sa?Non credo.E allora,prima di dare del cattivo a Diodato,si fermi a pensare a chi, per non affossare l'economia(perché dei soli interessi industriali si parla),vuole affossare le persone:non crede che sotto sotto la cattiveria stia proprio dietro questo?Caro giornalista,credo, che per una volta, avrebbe fatto meglio a posare la penna e riflettere,perché questo rumore,che fa,forse non conviene

    Report

    Rispondi

  • Alessandro2

    Alessandro2

    17 Febbraio 2020 - 12:00

    Ayler, Dario, auguri per la vostra decrescita felice.

    Report

    Rispondi

  • ayler

    11 Febbraio 2020 - 16:47

    Langone, dia retta, si cerchi un lavoro.

    Report

    Rispondi

  • Dario

    Dario

    11 Febbraio 2020 - 08:49

    Diodato canta benissimo. E arriva fino in fondo. I suoi buoni, Langone, sono inconcludenti, saccenti, isterici. Diodato: nomen omen.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Servizi