cerca

Le buone notizie dal partito di Renzi

La rottura con il Pd è sbagliata ma ci sono buone possibilità che da una mossa molto pericolosa nasca un progetto giusto finalizzato a rafforzare il fronte anti populista e a degrillizzare il governo. Mito dell’unità no grazie

Claudio Cerasa

Email:

cerasa@ilfoglio.it

17 Settembre 2019 alle 06:07

Le buone notizie dal partito di Renzi

Matteo Renzi (foto LaPresse)

Nelle prossime ore, salvo sorprese che non ci saranno, Matteo Renzi ufficializzerà quello di cui tutti nel Pd parlano da diverse settimane e spiegherà le ragioni che lo hanno spinto a prendere una decisione che va nella direzione opposta rispetto a quanto teorizzato a lungo proprio dall’ex segretario del Pd: scappare con il pallone e farsi un movimento tutto suo.  

No. Il combinato scissione-proporzionale può uccidere il Pd

Chi rinuncia alla ricchezza della propria cultura politica, e agli strumenti che le danno forza, prima o poi ne paga il prezzo

  Ci sono moltissime ragioni per criticare la scelta di Matteo Renzi e da molti punti...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Claudio Cerasa

Claudio Cerasa

Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • oliolà

    17 Settembre 2019 - 16:04

    Diceva Bessarione come sia importante vincere ma che sia altrettanto importante perdere bene. Mi sembra che Renzi abbia perso benissimo. Se porta pazienza vincerà nuovamente. Alla faccia di chi sa quanti.

    Report

    Rispondi

  • mapatri

    17 Settembre 2019 - 14:02

    Al direttore non è sfuggito il passaggio storico dal maggioritario al proporzionale, dalla foresta di solidi alberi (e perché no, centenari), ai cespugli. Per accordare indulgenza alla nuova scissione, si consideri l'entusiasmo col quale nel PD alcuni pensano alla fusione con i 5S. La proprietà transitiva in politica, se non posso riprendermi i loro voti, mi piglio quelli per i quali votano.

    Report

    Rispondi

  • kriszt49

    17 Settembre 2019 - 13:01

    Il Conte II, si trasforma praticamente in Governo Renzi. Questa per me è una buona notizia. Sono d'accordo con il Direttore: "rafforzare il fronte anti populista e a degrillizzare il governo" è una buona notizia. Il PD? L'uscita di Matteo Renzi dal partito dovrebbe essere una buona notizia anche per Zingaretti. Potrà iniziare a fare il Segretario sul serio. kriszt49

    Report

    Rispondi

  • lupimor@gmail.com

    lupimor

    17 Settembre 2019 - 13:01

    Caro Claudio ¬– Non è corretto che ogni analisi di quanto accade, ora c’è Renzi sul tavolo, debba sempre essere impostata e proiettata sul quesito se favorisce o serve a fermare Salvini. Meglio, a fermare il 34% degli elettori italiani che lo hanno votato. Si ricalcano le orme della più feroce ed ossessiva e viscerale campagna anti Berlusconi. Puttaniere e unfit il primo, razzista e populista il secondo. Anche allora, esperienza personale, votare il Cav. era ritenuto segno d’infamia. Comprendo bene la vis polemica e il peso degli interessi in gioco, l’impeto della sopravvivenza e capisco che le platee italiche sono schiave del “nemico da abbattere”. Ma non è, la Storia ce lo racconta, il sistema giusto per “costruire”. Ma tant'è.

    Report

    Rispondi

    • Skybolt

      17 Settembre 2019 - 15:03

      Il peso degli interessi in gioco... gli interessi di chi? Ognuno ha il suo prezzo. E se non ce l'ha, vuol dire che non vale niente.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

Servizi