“Diretta? Questa è la democrazia del ‘penso a tutto io’”. Parla Nugnes

La senatrice ribelle del M5 spiega i rischi del ricorso sempre più frequente, da parte dei leader grillini, a ineffabili figuri chiamati a gestire le rogne burocratiche e gli intoppi politici

14 Giugno 2018 alle 21:19

“Diretta? Questa è la democrazia del ‘penso a tutto io’”. Parla Nugnes

Paola Nugnes in Senato (foto LaPresse)

Roma. Dice Paola Nugnes: “La notizia che nessuno della giunta capitolina, men che meno la sindaca Virginia Raggi, sia direttamente coinvolto nell’inchiesta ci ha di molto rassicurato”. Assai meno deve rassicurare, invece, vedere che quel “mondo di mezzo” mille volte denunciato, che si credeva così distante dall’empireo dell’Onestà, possa in effetti infiltrarsi anche tra le cinque stelle dell’onesta. “Una rinuncia”: è questa, a giudizio della senatrice ribelle del M5s, tra le più vicine al presidente della Camera Roberto Fico, “una...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi