Stadio della Roma, Raggi sugli arresti: “Chi ha sbagliato pagherà”

Il primo commento della sindaca all'ingresso della sede della Stampa Estera: “Noi siamo per la legalità”. Ma non risponde a chi le chiede se ha intenzione di dimettersi  

Salvatore Merlo

Virginia Raggi, arrivando alla sede della Stampa Estera in via dell’Umiltà ha commentato, laconica, la notizia dell'inchiesta sul progetto per il nuovo stadio della Roma che ha portato all'arresto di 9 persone tra cui il suo ex superconsulente e attuale presidente di Acea, Luca Lanzalone. “Per la storia dello stadio, chi ha sbagliato pagherà. Noi siamo per la legalità” ha detto. E alla domanda su possibili dimissioni non ha risposto.

 

(Video Salvatore Merlo)

  • Salvatore Merlo
  • Milano 1982, giornalista. Cresciuto a Catania, liceo classico “Galileo” a Firenze, tre lauree a Siena e una parentesi erasmiana a Nottingham. Un tirocinio in epoca universitaria al Corriere del Mezzogiorno (redazione di Bari), ho collaborato con Radiotre, Panorama e Raiuno. Lavoro al Foglio dal 2007. Ho scritto per Mondadori "Fummo giovani soltanto allora", la vita spericolata del giovane Indro Montanelli.