cerca

Meglio chiudere la polemica su Junior Cally e provare ad ascoltarlo davvero

Aprire Sanremo ai rapper per poi escluderli. Bizzarro

22 Gennaio 2020 alle 06:00

Meglio chiudere la polemica su Junior Cally e provare ad ascoltarlo davvero

Il rapper Junior Cally al Giffoni Film Festival 2019 (foto LaPresse)

Una questione bizzarra. Con l’intuito di chi naviga nell’industria musicale da mezzo secolo, Claudio Baglioni ha aperto le porte della kermesse sanremese prima a un avamposto, poi a una vera rappresentanza della musica che da un pezzo ascoltano i ragazzi italiani: rap, trap e dintorni. Del resto anche a X-Factor le cose erano andate allo stesso modo: gli autori avevano capito che era inutile continuare a mandare in scena una descrizione della musica leggera italiana che avesse poco a che...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Stefano Pistolini

E’ nato a Roma e poi è andato a Milano, dove dai gesuiti ha imparato a giocare a basket, e in America, dov’è convinto d’aver capito la musica. Ha scritto tre libri (sulla gioventù difficile, sulla perduta innocenza e su Nick Drake) e ha lavorato tanto in radio (adesso a Radio24). Ha girato un film sullo skateboard e realizza inchieste tv, le ultime sui neocon, sui creazionisti e sull’eredità di Lincoln. E’ tenuto su da due figli, Benedetta e Giovanni, col quale nei weekend vede partite di pallacanestro dei campionati minori, dove tutto si ricompone.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi