cerca

Il ministro Speranza valuta il tso per chi è positivo al Covid-19 e rifiuta le cure

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Guardian, Die Welt, Times, Sueddeutsche Zeitung e Zonebourse

8 Luglio 2020 alle 10:27

Il ministro Speranza valuta il tso per chi è positivo al Covid-19 e rifiuta le cure

(foto LaPresse)

Italia: ministro Salute Speranza, Tso per infetti da Covid-19 che rifiutano cure

 

Londra, 8 lug 08:43 - (Agenzia Nova) - Il ministro della Salute Roberto Speranza ha proposto il trattamento sanitario obbligatorio (Tso) per i contagiati dal coronavirus che rifiutano le cure necessarie. Lo riporta il quotidiano britannico “The Guardian”. “Sto valutando, insieme al mio dipartimento legale, l’ipotesi di un trattamento sanitario obbligatorio nel caso in cui una persona debba essere curata ma si rifiuti”, ha dichiarato Speranza. Il ministro della Salute ha aggiunto: “Allo stesso tempo, ritengo che gli italiani si siano comportati positivamente durante questa pandemia, anche perché senza quest’armonia fondamentale non saremmo stati in grado di abbassare la curva del tasso di trasmissione del virus”. Speranza ha anche ricordato che chi è risultato positivo al coronavirus e non rispetta le regole di isolamento rischia il carcere. Secondo il ministro della Salute, è poi fondamentale che quanti arrivano in Italia dai paesi fuori dall’area Schengen rimangano in quarantena per 14 giorni. A sua volta, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha esortato il governo a introdurre l’ospedalizzazione forzata per chi ha contratto la Sars-Cov2 e rifiuta le cure. Inoltre, Zaia introdotto multe da mille euro per chi non rispetta le regole della quarantena. 

Continua a leggere l'articolo del Guardian 

 

Italia: Commissione europea, Pil in calo dell'11,2 per cento nel 2020 

 

Berlino, 8 lug 08:43 - (Agenzia Nova) - A causa della crisi del coronavirus, nel 2020 il Pil dell'Italia subirà un crollo dell'11,2 per cento, per poi tornare a crescere del 6,1 per cento nel prossimo anno. È quanto si apprende dalle previsioni della Commissione europea sull'andamento dell'economia dell'Ue, come riferisce il quotidiano “Die Welt”. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha dichiarato: “Non dobbiamo preoccuparci del declino del prodotto interno lordo, che era ampiamente previsto”. Per Conte, l'Italia deve invece concentrarsi sulla ripresa dopo la crisi.

Continua a leggere l'articolo di Die Welt 

 

Italia: 36 casi di coronavirus atterrati a Roma dal Bangladesh, voli sospesi 

 

Londra, 8 lug 08:43 - (Agenzia Nova) - L’Italia ha bloccato tutti i voli dal Bangladesh per almeno una settimana dopo che 36 passeggeri arrivati da Dacca a Roma ieri, 7 di luglio, sono risultati positivi al coronavirus. Lo riporta il quotidiano britannico “The Times”. “Sono 36 passeggeri su 275, il volo era fuori controllo, una bomba virale”, affermano fonti informate sui fatti. I passeggeri sono stati ricoverati in ospedale o posti in quarantena per 14 giorni, in albergo o nelle rispettive abitazioni. 

Continua a leggere l'articolo del Times 

 

Italia: “Sueddeutsche”, il paese deve cogliere l'occasione dopo l'orrore della pandemia 

 

Monaco di Baviera, 8 lug 08:43 - (Agenzia Nova) - Dopo “l'orrore” della pandemia di coronavirus, l'Italia “deve cogliere l'occasione” per “recuperare il ritardo” e modernizzarsi. È quanto afferma il quotidiano “Sueddeutsche Zeitung”, secondo cui, se venisse istituito il fondo europeo per la ripresa dalla crisi del Covid-19, vi sarebbero risorse ingenti per aiutare l'Italia “fortemente indebitata” a compiere una “svolta” verso i “tempi moderni”. Verrebbero, infatti, finanziate infrastrutture che “avrebbero dovuto essere realizzate già da molto tempo per aprire in maniera adeguata il Sud”. L'Italia potrebbe poi investire nell'economia verde, quindi nel “futuro”. Il paese potrebbe migliorare scuole, ospedali, periferie e sviluppare una più efficiente rete internet. Per la “Sueddeutsche Zeitung”, “l'unica domanda” è se il governo possa cogliere queste opportunità, se sia “abbastanza forte” per imprimere una svolta all'Italia. Con il decreto Semplificazioni, ha affermato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il paese sta affrontando “una rivoluzione”. Per la “Sueddeutsche Zeitung”, ciò “sarebbe vero se venisse veramente fatto”. Intanto, con le riforme, l'Italia mira a convincere i paesi dell'Ue che si oppongono alle sovvenzioni nel fondo europeo per la ripresa. Si tratta dei “Quattro parsimoniosi”, ossia Austria, Paesi Bassi, Danimarca e Svezia, secondo cui lo strumento dovrebbe prevedere esclusivamente prestiti da rimborsare e subordinati a determinate condizioni. I quattro Stati membri temono, infatti, una gestione inefficiente delle risorse europee da parte dell'Italia. Secondo la “Sueddeutsche Zeitung”, il paese merita “parte” di questo scetticismo, perché i progetti di riforma rimangono spesso tali, senza venire attuati. L'Italia è poi vittima della suo stesso apparato burocratico, che “spesso” impedisce di utilizzare i fondi europei. Pertanto, è notevolmente necessaria la semplificazione della burocrazia. A tal riguardo, la “Sueddeutsche Zeitung” torna a chiedersi se Conte abbia la forza di imprimere una svolta all'Itala. La popolarità del presidente del Consiglio è in costante crescita, grazie all'efficace gestione dell'emergenza coronavirus. Tuttavia, non è scontato che tale tendenza positiva prosegua nella fase della ricostruzione. Conte e il suo governo si reggono infatti su una maggioranza ristretta, “precaria” e litigiosa. Lo stesso decreto Semplificazioni è stato approvato in piena notte dal Consiglio dei ministri, al termine di una riunione durata sei ore. Inoltre, il provvedimento è stato adottato “salvo intese” e ciò permette di ipotizzare che venga successivamente modificato. Per la tenuta del governo, vi sono poi da considerare le prossime elezioni regionali. Come conclude la “Sueddeutsche Zeitung”, non è quindi fuori discussione che l'Italia rischi “la sua unica opportunità, di sua propria mano, senza la colpa degli altri”. 

Continua a leggere l'articolo della Sueddeutsche Zeitung 

 

Tlc: accordo tra Iliad e Open Fiber per entrare nella rete fissa 

 

Annécy, 8 lug 08:43 - (Agenzia Nova) - L'operatore francese Iliad ha stretto un accordo con Open Fiber, controllata di Enel e Cassa depositi e prestiti, che gli permetterà di utilizzare la fibra ottica della società italiana. Lo riferisce il sito di informazione “Zonebourse”. Iliad “utilizzerà la rete completamente in fibra ottica Ftth (Fiber to the home, la fibra che arriva direttamente al domicilio o in ufficio) con la quale Open Fiber sta cablando il paese, per offrire ai suoi clienti la più grande velocità di connessione”, si legge in un comunicato congiunto. Nella nota si sottolinea che l'accordo include tutte le 271 città che Open Fiber ha previsto di cablare. “La domanda crescente di connettività in questi ultimi mesi ci ha spinto ad accelerare il ritmo per l'entrata sul mercato della rete fissa e il partenariato con Open Fiber costituisce il primo passo in questa direzione”, ha detto Benedetto Levi, amministratore delegato Iliad Italia.

Continua a leggere l'articolo di Zonebourse

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi