cerca

Secondo l'Oms l'Italia è stata un modello nella lotta al Covid-19

La rassegna della stampa internazionale sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Faz, La Sexta, Le Monde e Kathpress

2 Luglio 2020 alle 10:02

Secondo l'Oms l'Italia è stata un modello nella lotta al Covid-19

(foto LaPresse)

Italia: Ghebreyesus (Oms), Italia modello nella lotta contro il Covid-19 

 

Madrid, 2 lug 08:31 - (Agenzia Nova) - L'Italia e la Spagna rappresentano due “modelli” nella lotta contro il coronavirus. Lo ha affermato ieri, primo luglio, il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, evidenziando che, se a marzo erano il “centro della pandemia”, i due paesi sono riusciti a superare la fase più dura con “leadership e umiltà”. Come riferisce l'emittente televisiva “La Sexta”, per Ghebreyesus, i test, il distanziamento sociale, il tracciamento e le maschere di protezione non sono in grado da soli di fermare la diffusione del virus, ma è necessaria “una combinazione di queste e altre misure”. 

Continua a leggere l'articolo della Sexta 

 

Italia: polizia sequestra 14 tonnellate di anfetamine “droga dei jihadisti” 

 

Berlino, 2 lug 08:31 - (Agenzia Nova) - Nel porto di Salerno, la Polizia di Napoli ha sequestrato 14 tonnellate di anfetamine in 84 milioni di pasticche, prodotte in Siria e destinate allo spaccio internazionale per finanziare lo Stato islamico. Il valore del carico, il più grande del suo genere mai sequestrato al mondo, supera il miliardo di euro. Come riferisce il quotidiano “Frankfurter Allgmeine Zeiutng”, si tratta di captagon, noto anche come “droga dei jihadisti”. Lo Stato islamico finanzia le proprie attività terroristiche principalmente con il commercio di droghe sintetiche, per la maggior parte prodotte in Siria. Negli ultimi anni, il paese è divenuto il primo produttore di anfetamine su scala globale. Il captagon è venduto in tutto il Medio Oriente e viene utilizzato sia dai jihadisti, “per reprimere paura e dolore”, sia dai civili come stimolante. Il carico sequestrato a Salerno potrebbe soddisfare la domanda dell'intero mercato europeo. Non si esclude un coinvolgimento della camorra.

Continua a leggere sul sito della Faz 

 

Italia: Caritas, significativo aumento della povertà a causa della quarantena 

 

Vienna, 2 lug 08:31 - (Agenzia Nova) - La quarantena introdotta in Italia per contrastare la pandemia di coronavirus non ha soltanto limitato i contagi, ma ha anche provocato un aumento della povertà. Come reso noto dalla Caritas, tra marzo e maggio, su 450 mila bisognosi, il 34 per cento era formato da “nuovi poveri”. Si tratta di persone che si sono rivolte per la prima volta alla Caritas per ottenere assistenza. Come riferisce l'agenzia di stampa “Kathpress”, i dati emergono da un sondaggio effettuato dalla Caritas in circa 200 delle proprie sedi diffuse nelle diocesi. Dai risultati si evince che, durante la quarantena, oltre il 60 per cento di quanti si sono rivolti alla Caritas era formato da italiani. In numerosi casi, si tratta di lavoratori occasionali, privi di ogni previdenza sociale. Per Walter Nanni, dell'Ufficio studi e ricerche della Caritas, la situazione di queste persone era “già precaria prima della pandemia” e ora è “diventata dramma”. Molti sono caduti nelle mani degli usurai per la loro miseria.

Continua a leggere l'articolo di Kathpress 

 

Italia: “Le Monde”, Zanardi leggenda e simbolo della redenzione attraverso lo sport 

 

Parigi, 2 lug 08:31 - (Agenzia Nova) - Alex Zanardi, “leggenda e simbolo della redenzione attraverso lo sport in Italia”, è in coma dopo un violento incidente avvenuto durante una competizione di handisport. Lo riferisce il quotidiano francese “Le Monde”, aggiungendo che l'Italia attende con impazienza notizie sull'atleta. Secondo i medici, le condizioni di Zanardi sono “gravi, ma stabili”, anche se vi potrebbero essere danni irreparabili. L'incidente di Zanardi ha occupato l'intero spazio mediatico in Italia, relegando per la prima volta la crisi del coronavirus in secondo piano. Lo stesso Papa Francesco è intervenuto sull'episodio, inviando un messaggio dove ringrazia Zanardi di aver reso “l'handicap una lezione di umanità”. 

Continua a leggere l'articolo del Monde

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi