cerca

Per crescere, Roma guardi Lisbona. I destini (economici) incrociati di Italia e Portogallo

La rassegna sui principali fatti che riguardano da vicino il nostro paese. Oggi articoli di Financial Times, Bloomberg Business Week, New York Times, Times e Guardian 

19 Ottobre 2018 alle 09:49

Per crescere, Roma guardi Lisbona. I destini (economici) incrociati di Italia e Portogallo

Portogallo e Italia, due strade divergenti dopo la crisi


Londra, 19 ott 08:35 - (Agenzia Nova) - Il quotidiano economico britannico "The Financial Times" oggi venerdì 19 ottobre pubblica un'ampia analisi sulle divergenti scelte di politica economica e finanziaria intraprese da Portogallo ed Italia: il corrispondente da Lisbona del giornale, Peter Wise, nell'articolo descrive come la situazione di partenza dei due paesi fosse assolutamente simile fino a qualche anno fa; e sottolinea come, al contrario del governo populista dell'Italia quello portoghese abbia scelto la strada della collaborazione con la Commissione europea di Bruxelles e per questo sia stata premiata dai mercati finanziari. 
 
Continua a leggere l'articolo del Financial Times

  


"Bloomberg": l'Italia vicina a perdere la fiducia dei mercati

La storia non è dalla parte del debito sovrano italiano, nel braccio di ferro in atto tra Roma e l'Unione europea in materia di bilancio. Lo scrive su "Bloomberg" John Authers, secondo cui l'Italia è più vicina di quanto sembri a una crisi del debito. Gli investitori rispondono con crescente preoccupazione agli sviluppi politici. Il fatto che lo spread tra i titoli decennali italiani e quelli tedeschi sia ancora lontano dai livelli del 2011, sostiene Authers, è una argomentazione poco valida, così come le precedenti "vittorie" dell'Ue sui suoi "debitori più recalcitranti": un chiaro riferimento alla Grecia. Lo spread, sottolinea l'autore dell'articolo, è più elevato che in concomitanza con i salvataggi di Grecia, Irlanda e Portogallo, ed equivalente ai livelli raggiunti a poche settimane dalla crisi dell'ultimo esecutivo Berlusconi. Di contro, però, le condizioni del resto della periferia dell'eurozona appaiono assai più calme di allora: un segnale, secondo Authers, che l'Italia rischia di perdere la fiducia dei mercati. © Agenzia Nova - Riproduzione riservata
 
Continua a leggere l'articolo di Bloomberg Business Week

 


Bilancio, il premier Conte minimizza le rimostranze giunte dall'Ue

 
New York, 19 ott 08:35 - (Agenzia Nova) - Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha detto ieri che l'allontanamento dagli obiettivi fiscali dell'Ue nella manovra di bilancio è contenuta, dopo che la Commissione europea ha invece contestato al governo italiano di "inadempienze particolarmente gravi" nella legge di bilancio per il prossimo anno. Conte ha anche affermato che è in corso un dialogo con le agenzie di rating per evitare una loro valutazione negativa del bilancio italiano: "C'è un'interlocuzione con le agenzie di rating", ha detto Conte in conferenza stampa, "e confidiamo che, conosciuta con attenzione la manovra, si possa scongiurare una valutazione negativa. Se mi volete chiedere se il presidente del Consiglio segue i livelli dello spread, la risposta è sì, con molta attenzione". Le agenzie di rating Moody's e Standard & Poor's esamineranno le finanze del paese nelle prossime due settimane.

Continua a leggere l'articolo del New York Times

  


Matteo Salvini punta alla poltrona di Jean-Claude Juncker

Londra, 19 ott 08:35 - (Agenzia Nova) - Il vice premier populista dell'Italia, Matteo Salvini, punta a conquistare l'istituzione che afferma di disprezzare, la Commissione europea: lo scrive oggi venerdì 19 ottobre il quotidiano britannico "The Times", in un articolo in cui il suo corrispondente da Roma Tom Kington riferisce che l'esponente euroscettico ha dichiarato di considerare la possibilità di prendere l'anno prossimo il posto di Jean-Claude Juncker. "Amici da diversi paesi europei mi hanno chiesto di candidarmi", ha detto Salvini: "Forse è prematuro ma vedremo, ci sto pensando" ha aggiunto. Il leader del partito anti-immigrazione della Lega è già d'accordo con la francese Marine Le Pen per formare un'alleanza poulista alle elezioni europee del maggio 2019: "I popoli d'Europa vranno l'opportuità senza precedenti di creare una nuova unione di territori sovrani basata su principi democratici", ha dichiarato Salvini all'agenzia di stampa russa "Tass" nel corso della sua visita a Mosca.
 
Continua a leggere l'articolo del Times

  


Il Movimento 5 Stelle affronta una rivolta "populista" contro il degrado di Roma

Londra, 19 ott 08:35 - (Agenzia Nova) - Gli abitanti di Roma sono stanchi dei cumuli di spazzatura, delle buche nelle strade e degli autobus che vanno a fuoco ed annunciano una manifestazione di protesta per fermare il degrado della capitale italiana: lo scrive il quotidiano britannico "The Guardian". Nel reportage, la corrispondente dalla Città Eterna Angela Giuffrida riferisce della manifestazione di protesta convocata dal neonato movimento "Roma ne ha abbastanza" per il 27 ottobre prossimo davanti alla sede del Comune in Campidoglio contro l'amministrazione del sindaco Virginia Raggi del Movimento 5 stelle (M5s). L'iniziativa tuttavia, riporta il "Guardian", viene criticata da Massimiliano Tonelli, il fondatore del sito web "Roma fa schifo" che denuncia quotidianamente i molteplici gravi problemi della città: secondo il quale questa forma di mobilitazione spontanea non offrirebbe alcuna soluzione e la critica perché utilizzerebbe slogan "populisti" per protestare contro il populista M5s. 
 
Continua a leggere l'articolo del Guardian

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi