cerca

La scuola gira in tondo come le stagioni, già mi manca e già la odio

La nostalgia per la madre di Edoardo, la fuga dall’estate e quell’identica attesa struggente

13 Settembre 2019 alle 10:07

La scuola gira in tondo come le stagioni, già mi manca e già la odio

Foto LaPresse

La scuola gira in tondo come le stagioni, e come le stagioni un giorno è attesa con struggimento, e il giorno dopo tutti la detestano e vogliono che finisca.   L’autunno, che noia ma non finisce mai, sogno un vero inverno, e durante l’inverno aspetto solo la primavera. Estate, ti prego salvami, portami via, andiamo al mare, ma adesso basta, ho caldo, odio l’aria condizionata, l’abbronzatura mi va via a chiazze, ho voglia di mettermi il cappotto. Almeno una giacca,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Annalena Benini

Annalena Benini

Nata a Ferrara nel 1975, laureata in Legge, è al Foglio dal 2001. Scrive di costume, di persone, di libri e di quello che succede. Cura per il Foglio un inserto settimanale, Il Figlio, che esce ogni venerdì. Vive a Roma, è sposata e ha due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • leless1960

    13 Settembre 2019 - 15:03

    Verrà un giorno in cui tutto questo futuro, che rincorriamo incessantemente da sempre, assomiglierà terribilmente a un muro verso cui ci stiamo per schiantare. E cercheremo i freni, disperatamente, accorgendoci che vanno a vuoto, che le pasticche non le abbiamo rifatte, che l'olio non l'abbiamo rimboccato.

    Report

    Rispondi

Servizi