cerca

Anche prendere a sassate i fatti è un virus

L’assalto ai cinesi di Frosinone è una fake news. Come è nata e perché è grave

5 Febbraio 2020 alle 06:00

Anche prendere a sassate i fatti è un virus

Foto LaPresse

Sembra il gioco del telefono senza fili. Una studentessa che legge una cosa su una chat, usando Google translate, e lo racconta a una professoressa, che a sua volta lo racconta a un altro docente. E così, ieri mattina, i giornali online aprivano con la notizia di una “sassaiola contro gli studenti cinesi dell’Accademia delle Belle arti di Frosinone”. Il perfetto cortocircuito di una notizia, nei giorni in cui ovunque si sale in cattedra per spiegare quanto sia importante informarsi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • ancian99

    06 Febbraio 2020 - 14:01

    Occorre ringraziare la redazione del Foglio per questa coraggiosa posizione contro la la falsa informazione che non fa che creare inutili allarmismi e diffondere lo stupido, volgare razzismo anti-cinese. Questo articolo dovrebbe essere diffuso in modo da scoraggiare altre testate dal pubblicare on-line e su carta stampata informazioni di cui spesso non si cita la fonte, ma che sono spesso introdotte da titoli a caratteri di scatola. Occorre, cioè, richiamare tutti all'osservanza del rispetto e della deontologia professionale.

    Report

    Rispondi

  • guido.valota

    05 Febbraio 2020 - 10:23

    Nelle prime tre righe del pezzo è rappresentato plasticamente l’analfabetismo funzionale secondo la definizione condivisa. Tra i soggetti ci sono docenti titolati, rappresentanti certamente degni di una cultura che però non basta più neppure per leggere. Oggi non è ammissibile una tale superficialità, rispetto a questo tipo di informazione/disinformazione, nella totale anarchia delle fonti, per la grande parte esenti da responsabilità di alcun tipo a partire da quella editoriale. Di questo dovrebbero interessarsi i protagonisti della vicenda, non delle stupidate inverosimili cui abboccano.

    Report

    Rispondi

Servizi