cerca

Essere sotto attacco in Germania

Assalto con due morti a una sinagoga di Halle nel giorno di Yom Kippur. “La radice di tutti i problemi sono gli ebrei”, dice l’attentatore. L’ombra neonazista nella ex Ddr, la Germania rossa che ha fatto un trapianto di cuore, nero

Giulio Meotti

Email:

meotti@ilfoglio.it

9 Ottobre 2019 alle 20:10

Essere sotto attacco in Germania

Le forze speciali tedesche intervengono dopo le sparatorie a Halle e Landsberg, in Sassonia (foto LaPresse)

Roma. “La radice di tutti i problemi sono gli ebrei”, dice l’attentatore di Halle, che si fa chiamare “Anon”, guardando nella videocamera Gopro, prima di dirigersi verso la sinagoga in Humboldt Strasse per fare una strage. L’attentato, in stile Christchurch, arriva in una settimana di attacchi quasi quotidiani in Germania. Tre giorni fa, le guardie a protezione di una sinagoga nel distretto berlinese di Mitte hanno arrestato un uomo che, urlando “Allahu Akbar”, stava cercando di entrare armato di coltello....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Giulio Meotti

Giulio Meotti

Lavora al Foglio dal 2003. Si è laureato in Filosofia. Ha scritto per il Wall Street Journal. È autore di quattro libri su Israele, alcuni tradotti in più lingue. È sposato. Ha due figli.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • alvarosch

    10 Ottobre 2019 - 10:10

    La Germania invece di pensare al pareggio di bilancio pensi a spendere i suoi soldi per far crescere economicamente l'est del Paese che rischia di affossarla con i nazi primo partito e tutto quello che ne consegue

    Report

    Rispondi

Servizi