cerca

Boris vince il primo round delle primarie, ma ci sono due favoriti per sfidarlo


L'ex ministro degli Esteri con 114 voti andrà quasi sicuramente allo scrutinio finale. La battaglia per il posto da avversario è tra Hunt e Gove

13 Giugno 2019 alle 15:09

I Tories danno fiducia a Johnson. Ma chi sarà il suo avversario?

Boris Johnson alla presentazione della sua candidatura (Foto LaPresse)

Boris Johnson è il chiaro vincitore del primo round di voti tra i deputati conservatori per scegliere il loro prossimo leader. L’ex ministro degli Esteri, e nemico giurato di Theresa May, è stato il candidato più votato con 114 preferenze su 313. Al secondo posto l’attuale ministro degli Esteri, Jeremy Hunt (43 voti, sotto il tweet in cui si dice "felice" per il risultato di oggi) e il ministro dell’Ambiente Michael Gove (37). Sette candidati hanno raggiunto la soglia minima di 17 voti per proseguire al secondo turno martedì, e tre (Mark Harper, Andrea Leadsom, Esther McVey) non ce l’hanno fatta. Boris Johnson ha superato quota 105 voti che garantisce di partecipare allo scrutinio finale in cui gli iscritti al partito sceglieranno il leader.  

 

   

La battaglia per il secondo posto sembra essere tra Hunt e Gove. Johnson è il capofila dell’ala euroscettica dei Tories e piace ai militanti conservatori di destra. Il suo sfidante sarà probabilmente un moderato, con una posizione più conciliante sia sulla Brexit che su altri temi di politica interna. Ci sono poche speranze per Dominic Raab, euroscettico convinto che ha preso 27 voti che dal prossimo turno verranno probabilmente dirottati su un altro candidato. Tra i moderati è andato meno bene del previsto anche Sajid Javid, il ministro dell’Interno che ha preso 23 voti e difficilmente riuscirà ad avvicinarsi a Hunt e Gove nel prossimo turno. Matt Hancock e Rory Stweart, due giovani candidati che difendono l’accordo della May, sono passati al round successivo con un leggero margine (tre e due voti rispettivamente). Entrambi verranno probabilmente eliminati al prossimo round e sarà interessante vedere a chi andranno i loro voti. Gran parte dei brexiteers hanno investito su Boris Johnson, che è il chiaro favorito per la vittoria finale, a scapito degli altri candidati euroscettici (Raab e l'ex ministra Andrea Leadsom). Il fronte del Remain è molto più frammentato ma non è affatto minoritario: la somma dei voti per Hunt, Gove e Javid fa 103. Sarà interessante capire come si riposizioneranno le fazioni dei Tories alla luce del voto di oggi. Ma la partita per scegliere l'avversario di Johnson sembra essere tra Gove e Hunt.

  

Ecco come si sono espressi i deputati conservatori:


Boris Johnson - 114

Jeremy Hunt - 43

Michael Gove - 37

Dominic Raab - 27

Sajid Javid - 23

Matt Hancock - 20

Rory Stewart - 19

Mark Harper - 10

Andrea Leadsom - 11

Esther McVey - 9

Gregorio Sorgi

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi